Caratteristiche e tipi di ecosistemi

ecosistema

Sicuramente ne hai mai sentito parlare gli ecosistemi. Sembra ecologico o ecologico / ecologista, ma non lo è. Un ecosistema è un ambiente naturale integrato che fa parte dell'ambiente e composto sia da esseri viventi che inerti. Ogni tipo di ecosistema ha caratteristiche uniche e diverse dal resto che gli conferiscono una speciale integrità. Tutti gli ecosistemi rimangono attivi e "sani" fintanto che viene mantenuto l'equilibrio ecologico.

Questi concetti potrebbero suonare come cinesi per te. Tuttavia, se continui a leggere il post, ti informeremo su tutto questo in modo facile, semplice e divertente. Vuoi saperne di più sull'ecosistema e sulle tipologie esistenti?

Definizione di ecosistema

ecosistemi

Tutti i componenti che fanno parte di un ecosistema hanno un perfetto equilibrio che si traduce in armonia. Sia gli esseri viventi che quelli inerti hanno una funzionalità e non c'è niente che non "serva" in un ambiente naturale. Potremmo arrivare a pensare che alcune specie di insetti fastidiosi siano "inutili". Tuttavia, ogni specie esistente favorisce la vitalità e la funzione dell'ambiente.

Inoltre, non solo questo, ma è l'equilibrio tra esseri viventi e non viventi che rende il pianeta Terra come lo conosciamo oggi. La scienza è responsabile dello studio di tutti gli aspetti che compongono gli ecosistemi, sia naturali che umanizzati. Poiché l'essere umano ha colonizzato la maggior parte del territorio, è una variabile fondamentale da introdurre nello studio degli ecosistemi.

Come abbiamo accennato prima, ci sono diversi tipi di ecosistemi che variano sia in la sua origine come nei tipi di superfici e specie che vi ospitano. Ogni diverso aspetto lo rende speciale e unico. Possiamo trovare ecosistemi terrestri, marini, sotterranei e un'infinità di varietà.

In ogni tipo di ecosistema predominano alcune specie che hanno avuto maggior successo evolutivo e che, quindi, controllano meglio il modo in cui sopravvivono e si espandono sia in numero che nel territorio.

Visibilità dell'ecosistema

immagine di un ecosistema

Come si può dedurre dalla composizione della Terra, la maggior parte degli ecosistemi sono acquatici, poiché il pianeta è composto da 3/4 parti di acqua. Tuttavia, ci sono molti altri tipi di ecosistemi terrestri che hanno molte specie. Molti di questi tipi di ecosistemi sono noti all'uomo, poiché non sono molto lontani dai centri urbani.

L'essere umano ha cercato di colonizzare tutti i territori possibili e, quindi, ha degradato innumerevoli ambienti naturali. Potrebbe non esserci quasi più territorio vergine sull'intero pianeta. Abbiamo lasciato un segno.

In un ecosistema troviamo due fattori fondamentali di cui dobbiamo tener conto. I primi sono fattori abiotici. Come suggerisce il nome, sono quegli ecosistemi che non hanno vita e che rendono perfette tutte le relazioni all'interno dell'ecosistema. Come fattori abiotici possiamo trovare la geologia e la topografia del terreno, il tipo di suolo, l'acqua e il clima.

D'altra parte, troviamo fattori biotici. Questi sono i componenti che hanno vita così come le diverse specie di piante, animali, batteri, funghi, virus e protozoi. Tutti questi fattori sono intrecciati a seconda di ciò di cui l'ambiente ha bisogno e di ciò che è meglio affinché la vita possa estendersi per milioni di anni. Questo è ciò che viene chiamato equilibrio ecologico. L'interrelazione che esiste tra ogni componente, sia abiotica che biotica, dell'ecosistema è equilibrata in modo che tutto sia in armonia (vedi Cos'è un bioma?)

Se l'equilibrio ecologico di un ecosistema viene rotto, perderà le sue caratteristiche e inevitabilmente si degraderà. Ad esempio, attraverso l'inquinamento.

Tipi di ecosistemi

Ora descriveremo i diversi tipi di ecosistemi esistenti.

Ecosistemi naturali

ecosistemi terrestri

Sono ciò che la natura ha sviluppato nel corso di migliaia di anni. Da allora hanno una vasta area di terreno sono sia terrestri che acquatici. In questi ecosistemi non teniamo conto della mano dell'uomo, quindi lasciamo le loro trasformazioni artificiali per altri tipi di ecosistemi

Ecosistemi artificiali

ecosistemi artificiali

Questi sono ciò che viene creato dalle attività umane. Queste sono quelle aree che non hanno una superficie creata dalla natura stessa e che, in larga misura, sono create per ottenere benefici sulle catene alimentari. L'attività umana danneggia gli ecosistemi naturali e, quindi, si tenta di ripristinare in modo che l'equilibrio ecologico denominato possa essere ripristinato prima che sia inevitabile.

Terrestre

ecosistemi artificiali

Sono quelli in cui la biocenosi si forma e si sviluppa solo nel suolo e nel sottosuolo. Tutte le caratteristiche di questi ambienti hanno come fattori predominanti e dipendenti quelli come l'umidità, l'altitudine, la temperatura e la latitudine.

Troviamo giungle, foreste secche, subtropicali e boreali. Abbiamo anche gli ambienti desertici.

Acqua dolce

ecosistemi d'acqua dolce

Ecco tutte le zone dove ci sono laghi e fiumi. Possiamo anche prendere in considerazione gli spazi in cui abbiamo lotiche e lenticchie. I primi sono quei ruscelli o sorgenti in cui si sta formando un microhabitat grazie alla corrente unidirezionale esistente.

Inoltre, quelle lentiche sono zone di acqua dolce in cui non ci sono correnti. Possono anche essere chiamate acque stagnanti.

Marino

ecosistemi marini

Gli ecosistemi marini sono i più abbondanti sulla Terra. Questo è dovuto a tutta la vita su questo pianeta iniziò a svilupparsi nel mare. È considerato uno dei tipi di ecosistemi più stabili per via dell'ottimo rapporto tra tutti i componenti che lo compongono. Inoltre, lo spazio che occupa è incredibilmente ampio da essere danneggiato dalle mani dell'uomo.

Anche così, gli oceani ei mari di tutto il mondo stanno subendo le gravi azioni degli esseri umani con effetti negativi come l'inquinamento dell'acqua, gli scarichi tossici, lo sbiancamento delle barriere coralline, ecc.

Deserto

deserti

Nei deserti le precipitazioni sono molto scarse. Poiché non c'è quasi acqua, la flora e la fauna sono molto scarse. Gli esseri viventi che esistono in questi luoghi inospitali hanno una grande capacità di adattamento e sopravvivenza a fronte di condizioni ambientali molto sfavorevoli. Le relazioni tra le specie di animali non si interrompono. Tuttavia, se succede qualcosa tra una qualsiasi delle specie che compongono la catena alimentare, avremo seri problemi in tutto l'equilibrio delle specie.

Se una specie riduce le sue popolazioni, provocheremo disastri nelle altre. I deserti sono ecosistemi molto vulnerabili a causa del loro ambiente molto secco e delle loro enormi differenze di temperatura tra il giorno e la notte.

Di Montagna

ecosistema montano

In questi ecosistemi troviamo un rilievo più elevato e, in molti casi, molto ripido. A queste altezze, piante e animali non possono svilupparsi bene. La biodiversità diminuisce all'aumentare dell'altitudine. Ai piedi della montagna sono presenti numerose specie e interagiscono con l'ambiente circostante. Tuttavia, con l'aumentare dell'altitudine, le specie si riducono. Troviamo animali come lupi, camosci e rapaci come aquile e avvoltoi.

Silvicoltura

ecosistema forestale

Questi hanno un'alta densità di alberi e quantità di flora e fauna. Ci sono alcuni ecosistemi come la giungla, la foresta temperata, la taiga e la foresta secca. In generale, l'umidità, le precipitazioni e la densità degli alberi tendono a favorire la crescita della fauna.

Spero che con queste informazioni possiate conoscere meglio l'ecosistema e tutte le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.