Puoi coltivare pomodori in un deserto grazie all'energia solare

rinnovabile in serra

Le energie rinnovabili si sono dimostrate molto utili e versatili nell'intraprendere nuove idee. Grandi innovazioni tecnologiche vengono implementate oggi nei mercati grazie alle energie rinnovabili. Dalle piccole imprese elettricamente autosufficienti ai nuovi modi di affrontare il business, l'energia rinnovabile può emergere.

Chi direbbe che potrebbero coltivare pomodori in mezzo al deserto, senza inquinare e senza emettere gas serra nell'atmosfera. Bene, questo è già un fatto portato avanti da una fattoria pioniera in Australia. La tecnologia per realizzarlo è sviluppata dall'azienda danese Aalborg CSP.

Questa azienda è riuscita ad installare un impianto solare a concentrazione in grado di fornire l'energia e desalinizzare l'acqua dolce necessaria per poter produrre circa 17 milioni di kg di pomodori biologici all'anno. Ciò equivale al 15% dell'intero mercato australiano del pomodoro.

Questa azienda pionieristica ha iniziato a gestire a pieno regime una struttura situata nella fattoria Sundrop (Port Augusta) il 6 ottobre di questo mese. Il complesso in cui si trova la struttura è di agricoltura sostenibile nel mondo arido e ha con 20.000 mq di serre. Il vantaggio di queste strutture è che per il loro funzionamento non dipendono da combustibili fossili e risorse di acqua dolce, ma utilizzano invece energie rinnovabili per poter desalinizzare l'acqua necessaria all'irrigazione e fornire l'energia necessaria alla sua coltivazione.

Per soddisfare queste esigenze energetiche e idriche, l'azienda danese ha sviluppato un sistema CSP in grado di fornire l'energia necessaria per riscaldare la serra e per poter innaffiare i pomodori. L'energia è generata i 23.000 eliostati installati sul suolo del deserto, che raccolgono i raggi del sole e li proiettano sulla sommità di una torre solare alta 127 m.

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.