Energia da biocarburanti

Energia da biocarburanti

Per evitare l'uso di combustibili fossili che causano un aumento del riscaldamento globale dovuto a delle emissioni di gas serra, ogni giorno si studia di più e si sviluppano altri tipi di energie alternative come le energie rinnovabili che conosciamo.

Tra le energie rinnovabili ne esistono numerose tipologie: solare, eolica, geotermica, idraulica, biomasse, ecc. Energia da biocarburanti È un tipo di energia rinnovabile che si ottiene attraverso la materia organica e che può sostituire i combustibili fossili. Vuoi saperne di più sull'energia da biocarburanti?

Origini e storia dell'energia da biocarburanti

Origine dell'energia da biocarburanti

I biocarburanti Non sono così nuovi come si crede, ma sono nati quasi parallelamente al combustibili fossili e motori a combustione.

Più di 100 anni fa, Rudolf Diesel creò un prototipo di un motore che utilizzava olio di arachidi o di arachidi, che in seguito divenne carburante diesel, ma poiché il petrolio era più facile ed economico da ottenere, questo combustibile fossile iniziò ad essere utilizzato.

Nel 1908 Henry Ford nel suo Modello T usò l'etanolo all'inizio. Un altro progetto interessante per l'epoca è che la compagnia petrolifera Standard nel periodo dal 1920 al 1924 vendette una benzina con il 25% di etanolo, ma gli alti costi del mais rendevano questo prodotto economicamente non redditizio.

Negli anni '30, Ford e altri cercarono di rilanciare la produzione di biocarburanti, così costruirono un impianto di biocarburanti in Kansas che produceva circa 38.000 litri di etanolo al giorno sulla base dell'utilizzo del mais come materia prima. In questo momento, più di 2000 stazioni di servizio che hanno venduto questo prodotto.

Negli anni '40 questo impianto dovette essere chiuso poiché non poteva competere con i prezzi del olio.

Negli anni '70 a seguito del crisi petrolifera Gli Stati Uniti ricominciano a mescolare benzina ed etanolo, dando un boom significativo ai biocarburanti che non hanno smesso di crescere da questi anni ad oggi in questo Paese ma anche in Europa.

Fino alla metà degli anni '80, le persone lavoravano e sperimentavano biocarburanti di prima e seconda generazione basati su colture alimentari, ma sono emersi diversi settori che hanno avvertito del pericolo di utilizzare il cibo per produrre carburante.

Di fronte a questa situazione, hanno iniziato a cercare materie prime alternative che non influiscano sul sicurezza alimentare come le alghe e altre verdure che non sono commestibili, dando origine a biocarburanti di terza generazione.

I biocarburanti saranno i protagonisti del XNUMX ° secolo perché sono più ecologici dei fossili.

Biocarburante come energia rinnovabile

Biocarburante

Dalla rivoluzione industriale, gli esseri umani hanno sostenuto e promosso la scienza e la tecnologia con l'energia che proviene dai combustibili fossili. Questi sono petrolio, carbone e gas naturale. Nonostante l'efficienza di queste energie e la loro potenza energetica, questi combustibili sono limitati e si stanno esaurendo ad un ritmo accelerato. Inoltre, l'uso di questi combustibili genera emissioni di gas serra nell'atmosfera che trattengono più calore e contribuiscono al riscaldamento globale e al cambiamento climatico.

Per questi motivi, si cerca di trovare energie alternative che aiutino ad alleviare i problemi legati all'uso dei combustibili fossili. In questo caso i biocarburanti sono considerati un tipo di energia rinnovabile, poiché sono prodotti dalla biomassa di materia vegetale. La biomassa vegetale, a differenza del petrolio, non impiega milioni di anni per essere prodotta, ma piuttosto su una scala controllabile dall'uomo. I biocarburanti sono spesso prodotti anche da colture che possono essere ripiantate.

Tra i biocarburanti abbiamo etanolo e biodiesel.

Etanolo come biocarburante

Etanolo è il biocarburante più conosciuto al mondo. È prodotto dal mais. L'etanolo viene tipicamente miscelato con la benzina per creare un carburante efficiente e più pulito da utilizzare nei veicoli. Circa la metà di tutta la benzina negli Stati Uniti è E-10, una miscela di etanolo al 10% e benzina al 90%. E-85 contiene l'85% di etanolo e il 15% di benzina e viene utilizzato per alimentare veicoli a carburante flessibile.

Essendo prodotto dal mais, possiamo dire che è rinnovabile, poiché si stanno rinnovando le piantagioni di mais. Questo aiuta a renderlo una fonte non impoverente come il petrolio o il carbone. Ha anche il vantaggio di aiutare nelle emissioni di gas serra, poiché durante la produzione di mais, avviene la fotosintesi e assorbono CO2 dall'atmosfera.

Biodiesel

Biodiesel

Il biodiesel è un altro tipo di biocarburante prodotto da oli vegetali nuovi e usati e da alcuni grassi animali. Il biodiesel è stato abbastanza famoso e si è diffuso in tutto il mondo grazie a questo molte persone hanno iniziato a fare il proprio carburante a casa per evitare di spendere troppo per il rifornimento dei veicoli.

Il biodiesel può essere utilizzato in molti veicoli diesel senza molte modifiche al motore. Tuttavia, i motori diesel di modello precedente potrebbero richiedere una revisione prima di poter gestire il biodiesel. Negli ultimi anni negli Stati Uniti è cresciuta una piccola industria del biodiesel e il biodiesel è già disponibile in alcune stazioni di servizio.

Vantaggi dell'utilizzo energia da biocarburanti

Sono molti i vantaggi che otteniamo utilizzando l'energia dei biocarburanti. Tra questi vantaggi abbiamo:

  • È un tipo di energia rinnovabile ed è prodotta localmente. Questo aiuta con i costi di trasporto e stoccaggio, oltre a ridurre le emissioni di gas in atmosfera.
  • Ci aiuta a ridurre la dipendenza umana dal petrolio o da un altro tipo di combustibile fossile.
  • Per i paesi che non producono petrolio, l'esistenza di biocarburanti aiuta l'economia, poiché in posti come questo i prezzi del petrolio continuano a salire.
  • L'etanolo, essendo un ossigenato nella benzina, migliora notevolmente il suo numero di ottani, che aiuta a decontaminare le nostre città e ridurre i gas serra.
  • Etanolo ha un numero di ottani di 113 e brucia meglio ad alte compressioni rispetto alla benzina. Questo dà più potenza ai motori.
  • L'etanolo agisce come antigelo nei motori, migliorando l'avviamento del motore a freddo e prevenendo il congelamento.
  • Provenendo da fonti agricole, il valore dei prodotti aumenta, aumentare il reddito degli abitanti delle zone rurali.

Svantaggi dell'utilizzo di energia da biocarburanti

Inquinamento dovuto alla produzione di etanolo

Sebbene i vantaggi siano abbastanza evidenti e positivi, l'uso di energia da biocarburanti presenta anche alcuni svantaggi come:

  • L'etanolo brucia dal 25% al ​​30% più velocemente della benzina. Questo fa sì che abbia un prezzo più basso.
  • In molti paesi il biocarburante viene prodotto dalla canna da zucchero. Una volta raccolti i prodotti, le canne vengono bruciate. Ciò provoca emissioni di metano e protossido di azoto, che aumenta il riscaldamento globale, poiché sono due gas serra a causa del loro potere di trattenere il calore. Quindi quello che risparmiamo in emissioni da un lato, lo emettiamo dall'altro.
  • Quando l'etanolo viene prodotto dal mais, il gas naturale o il carbone viene utilizzato per produrre vapore durante la sua produzione. Cosa c'è di più, I fertilizzanti azotati e gli erbicidi vengono versati nel processo di coltivazione del mais che inquinano le acque e il suolo. Questo potrebbe essere risolto utilizzando sistemi di produzione agricola biologica o almeno ecologica. La CO2 delle distillerie può anche essere utilizzata per produrre alghe (che a loro volta possono essere utilizzate per produrre biocarburanti). Inoltre, se ci sono aziende agricole nelle vicinanze, il metano del letame può essere utilizzato per produrre vapore (in sostanza questo equivale a utilizzare biogas per produrre biocarburanti).

Come puoi vedere, il file energia da biocarburanti avanza nel suo percorso come un'energia rinnovabile in più. Tuttavia, ci sono molti miglioramenti e sviluppi di cui ha bisogno per diventare la nuova fonte di energia per i veicoli di tutto il mondo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.