I super serbatoi della Spagna

Diga In precedenza abbiamo parlato di energia idroelettrica in Spagna e di come influenze nel nostro «mix energetico», puoi vedere l'articolo cliccando QUI.

In questo articolo parleremo di serbatoi più grandi del paese, iniziando con la centrale Aldeadávila e finendo con Entany Gento.

Centrali idroelettriche di Aldeadávila

La diga e i bacini idrici di Aldeadávila, noti anche come cascata di Aldeadávila. È un'opera faraonica costruita lungo il fiume Douro, a 7 km dalla città di Aldeadavila de la Ribera, situata nella provincia di Salamanca (Castilla y León) e costituisce una delle più importanti opere di ingegneria idroelettrica in Spagna in termini di potenza installata e produzione di elettricità.

Aldeadávila, gestita da Iberdrola, dispone di due centrali idroelettriche. Aldeadávila I, avviato nel 1962 e Aldeadávila II, avviato nel 1986. Il primo ha 810 MW installati mentre il secondo ha 433 MW, che fa un totale di quasi 1.243 MW. La sua produzione media è di 2.400 GWh all'anno.

Centro José María de Oriol, Alcántara

In Extremadura Iberdrola ha uno dei suoi impianti idroelettrici più importanti, quello di José María de Oriol, noto anche come Alcántara, che ha una capacità installata di 916 megawatt (MW). La sua capacità è di circa il doppio della potenza elettrica che l'azienda fornisce a questa comunità autonoma nei momenti di massimo consumo.

Si trova nella città di Caceres di Alcántara, ha quattro gruppi idroelettrici di 229 MW di potenza entrati in servizio tra il 1969 e il 1970. Il pezzo più pesante dell'impianto è il rotore di ogni generatore con un peso di 600 tonnellate.

Il bacino idrico centrale è il secondo più grande in Spagna e il quarto in Europa. Questo ha un volume massimo di 3.162 ettometri cubi (Hm3) e la diga ha 130 metri, 570 metri di lunghezza in cresta e 7 paratoie con una capacità di scarico massima di 12.500 m3 / s che fungono da scarichi quando necessario.

Villarino Central

Nel corso del fiume Tormes troviamo il bacino idrico e il fiume Diga delle mandorle. Si trova a 5 km dalla città Salamanca di Almendra e 7 km dalla città Zamora di Cibanal, in Castilla y León. Fa parte del sistema Saltos del Duero insieme alle infrastrutture installate ad Aldeadávila, Castro, Ricobayo, Saucelle e Villalcampo.

L'impianto idroelettrico è molto particolare e spreca grandi dosi di ingegno. Nel caso di Almendra-Villarino, le turbine non si trovano ai piedi della diga, il che sarebbe un'altezza di 202 m; Piuttosto, ha una presa d'acqua quasi al livello inferiore e questo scorre attraverso un tunnel scavato nella roccia di 7,5 m di diametro e 15.000 m di lunghezza che finisce per defluire nel bacino idrico di Aldeadávila, nel fiume Duero. Con ciò è possibile ottenere un'altezza di 410 m, con una superficie di invaso di soli 8.650 ha. Inoltre i gruppi turbina-alternatore sono reversibili e possono funzionare come motopompa.

La potenza installata degli impianti idroelettrici è di 857 MW e ha un produzione media 1.376 GWh all'anno.

Central Cortes-La Muela. 

La centrale idroelettrica Iberdrola situata a Cortes de Pallás (Valencia) è la la più grande stazione di pompaggio dell'Europa continentale . Si trova sul fiume Júcar e grazie all'avviamento di quattro gruppi reversibili installati nella caverna per sfruttare lo spazio di 500 metri tra il bacino idrico di La Muela e il bacino di Cortes de Pallás, l'impianto ha ampliato i suoi 630 MW di potenza fino a 1.750 MW in turbina e 1.280 MW in pompaggio.

L'impianto è in grado di produrre 1.625 GWh e di soddisfare la domanda annua di quasi 400.000 abitazioni

Saucelle Central

Il bacino, la centrale elettrica e la diga di Saucelle, nota anche come cascata di Saucelle, sono opera di ingegneria idroelettrica costruito nel corso medio del fiume Duero. Si trova a 8 km dalla città di Saucelle, in provincia di Salamanca. La sezione in cui si trova è conosciuta come Arribes del Duero, una profonda depressione geografica che stabilisce il confine tra Spagna e Portogallo.

Fa parte del sistema Saltos del Duero insieme alle infrastrutture installate ad Aldeadávila, Almendra, Castro, Ricobayo e Villalcampo. Saucelle possiede due centrali idroelettriche. Saucelle I è stata costruita tra il 1950 e il 1956, anno in cui è entrata in funzione, ha una potenza di 251 megawatt e ha 4 turbine Francis. Saucelle II è entrata in funzione nel 1989 e dispone di 2 turbine Francis e di una capacità installata di 269 MW, per un totale di 520 MW.

Estany-Gento Sallente

Lo stabilimento di Estany-Gento Sallente è tipo reversibile ed è entrato in funzione nel 1985. L'impianto è costruito nel corso del fiume Flamisell che attraversa il comune di La Torre de Cabdella. Ha una capacità di 468 MW e, come in quasi tutti gli impianti Endesa, è dotato di 4 turbine Francis. La cascata ha una lunghezza di 400,7 metri.

L'impianto, installato tra due laghi (Estany Gento, a 2.140 metri di altitudine; e Sallente, a 1.765 metri), opera in un completamente reversibile: nelle ore di punta (con massima richiesta) produce energia elettrica sfruttando la cascata da quasi quattrocento metri di dislivello. Nelle ore di valle (consumo minimo) le stesse turbine pompano l'acqua dal lago inferiore a quello superiore, immagazzinando una potenziale energia per i momenti di massima richiesta.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.