Le energie rinnovabili rappresentano il 17,3% del consumo finale di energia

rinnovabile

Secondo i dati alla chiusura del 2016 dell'Istituto per gli studi economici (IEE), il energie rinnovabili ha aggiunto un 17,3% di  del consumo finale lordo di energia in Spagna.

Gli accordi di Parigi sulle energie rinnovabili indicano che l'UE nel suo insieme deve raggiungere una media del 2020% di contributo da fonti rinnovabili al consumo finale lordo di energia entro il 20.

Differenza tra paesi

Attualmente la Svezia è di gran lunga il leader, raggiungendo il 53,8%. Da parte sua, la Finlandia ha raggiunto il 38,7% e la Lettonia il 37,2%, mentre l'Austria ha registrato il 33,5% e lo è molto vicino al tuo obiettivo entro il 2020 e la Danimarca l'ha già superata, con il 32,2%.

Vento Svezia

Altri paesi come Lettonia, Portogallo e Croazia sono classificati sopra 28% e Lituania e Romania sono circa il 25%. Nel caso della Slovenia raggiunge il 21,3% e la Bulgaria il 18,8%, mentre l'Italia registra il 17,4%. Per quanto riguarda la Spagna, è avanzata di poco più di un punto e supera la media dell'Unione Europea, raggiungendo il 17,3% a fine 2016.

Paesi al di sotto della media

Purtroppo la Francia è già al di sotto del media con il 16%, come in Grecia, Repubblica Ceca e Germania, con cifre vicine al 15%. I paesi in fondo all'UE sono Malta, i Paesi Bassi e il Lussemburgo, rispettivamente tra il 6% e il 5,4%.

Energie rinnovabili in Spagna e nel suo futuro

Dopo alcuni anni negativi a causa dei decreti legge del Partito popolare, le Comunità autonome scommettono ancora una volta su nuovi sviluppi rinnovabili. Solo il vendita all'asta tenutesi nel 2016 e nel 2017 danno la possibilità di installare 8.700 megawatt di nuova potenza

aggiornamento con le rinnovabili

Queste nuove strutture avranno inversiones di oltre 8250 milioni di euro, oltre a generare 90.000 posti di lavoro in fase di installazione.

Tuttavia, lo sviluppo rinnovabile è molto Desigual nelle diverse autonomie, come confermato dallo Studio sull'Impatto Macroeconomico delle Energie Rinnovabili in Spagna pubblicato dall'Associazione delle Imprese Energetiche Rinnovabili (APPA). Pertanto, Castilla y León guida l'interesse per l '"energia pulita" con 6.474 megawatt installati, la maggior parte a attraverso il vento. Seguono l'Andalusia, la Castiglia-La Mancia e la Galizia. Al contrario, le Isole Baleari, la Cantabria e Madrid sono in fondo a questa lista.

CCAA

Potenza installata delle tecnologie rinnovabili 2016 (MW)

Castiglia e Leon

6.474

Andalusia

5.635

Castilla-La Mancha

5.258

Galizia

3.957

Aragona

2.288

Catalogna

1.945

Valencia

1.666

Estremadura

1.471

Navarra

1.392

Murcia;

764

Asturie

662

Rioja

565

I Paesi Baschi

364

Isole Canarie

323

Madrid

165

Cantabria

126

Baleari

113

fonte: Associazione delle società di energia rinnovabile

Di seguito vedremo diverse novità che riaffermano ancora una volta le scommesse per le rinnovabili delle comunità autonome.

Comunità Autonome

Aragona

Il governo di Aragona ha stimato l'investimento in 48 progetti eolici, per un totale di 1.667,90 MW, e dodici impianti solari fotovoltaici, situato nei comuni di Escatrón e Chiprana con una potenza di 549,02 MWp.

Questo slancio è iniziato quasi un anno fa, quando sono stati approvati nuovi criteri per concedere questa dichiarazione agli investimenti nelle energie rinnovabili.

Cina energia rinnovabile

Castiglia e Leon

Questa autonomia sovvenziona il miglioramento energetico con diversi milioni di euro. Il Consiglio intende contribuire alla transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori produttivi e sociali, nel quadro del Strategia Eficiencia Energética 2016-2020, che è stata soggetta alla partecipazione dei cittadini all'Open Government.

Secondo il governo castigliano-leonese, grazie questi incentivi possono finanziare miglioramenti nelle strutture termico e leggero (a condizione che sia comprovato un risparmio energetico di almeno il 20%), come gli interventi su ascensori o scale mobili, quando la riduzione dei consumi energetici è almeno del 30%.

Galizia

In Galizia c'è un regime di precipitazioni più elevato e, quindi, l'energia solare non è molto efficiente, ha presentato una strategia per migliorare l'energia da biomassa. Il risultato dell'equilibrio è quello Entro la fine del 2017 sarà stata supportata l'installazione di oltre 4.000 caldaie a biomassa nelle abitazioni.

Con una linea di bilancio di 3,3 milioni di euro, la Xunta de Galicia vuole promuovere l'installazione di caldaie a biomassa per promuovere la produzione di energia rinnovabile e ridurre le emissioni di gas serra in più di 200 amministrazioni pubbliche, organizzazioni senza scopo di lucro e aziende galiziane.

Baleari

Le Isole Baleari stanno aumentando l'interesse per le energie rinnovabili. La direzione generale per l'energia e il cambiamento climatico elabora sette nuovi progetti per parchi fotovoltaiciCiò significherà un aumento del 25% dell'energia rinnovabile attualmente installata sulle isole. Si tratta di piccoli progetti, per un totale di poco più di 20 MW.

minori costi di investimento nell'energia solare

Si può vedere che i nuovi progetti non rappresentano un numero molto elevato di nuova potenza, il direttore generale di Energia e Clima Camabio, Joan Groizard, ha apprezzato il loro contributo. Purtroppo, attualmente nelle Isole Baleari sono installati solo 79 megawatt di energia rinnovabile.

Parco eolico delle Isole Canarie

Isole Canarie

Grazie al Fondo per lo sviluppo delle Isole Canarie, la FDCAN, più di 90 progetti per migliorare la gestione energetica presentato da comuni e università e consigli, riceverà un finanziamento di 228 milioni di euro.

Il governo delle Isole Canarie ha riferito che questi progetti mirare ad aumentare l'uso di energie rinnovabili, migliorare l'efficienza energetica e sviluppare una mobilità sostenibile, al fine di attuare un modello energetico molto più appropriato nelle Isole Canarie.

Il signor Fernando Clavijo, attuale presidente delle Isole Canarie, ha dichiarato in una dichiarazione che in un territorio come le Isole Canarie È fondamentale promuovere progetti che permettano di promuovere il risparmio e l'efficienza energetica, ridurre i costi e avanzare nello sviluppo di un modello più sostenibile e competitivo.

investimento REE

Clavijo ritiene che le Isole Canarie abbiano condizioni naturali perfette, che consentono di promuovere il sviluppo delle energie rinnovabili, non solo per andare verso un cambiamento del modello energetico, ma anche come attività per diversificare l'economia delle isole, e quindi aumentare il loro PIL.

centrali eoliche


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Francisco Ruben Torres suddetto

    Un ottimo articolo, grazie mille.