Gli effetti negativi dell'inquinamento luminoso

inquinamento luminoso

Di solito se ne parla Inquinamento luminoso o fotopollution quando l'illuminazione artificiale è così abbondante e onnipresente da influire sulla normale e desiderabile oscurità della notte. In questo modo, al calar della notte, molte sorgenti di luce artificiale prendono il sopravvento al sole nei centri urbani e anche nei centri più piccoli.

Alcuni scienziati definiscono il contaminazione luce come gli infrarossi, radiazioni luminose visibili emesse verso l'esterno o verso l'esterno, e che per la loro direzione, intensità e qualità, possono avere un effetto nocivo sgradevole sull'uomo, sul paesaggio o sugli ecosistemi.

La contaminazione luce È una forma di inquinamento che raramente viene evocata perché a priori non è molto dannoso per la salute, se paragonato al classico inquinamento da rifiuti, smog urbano, fognature, ecc.

Tuttavia, la contaminazione luce ha conseguenze sugli esseri viventi e può essere facilmente ridotto.

Dal 1830, i responsabili dell'illuminazione di Parigi hanno acceso solo un lampione su due nelle notti di luna chiara. Un'operazione legata alla preoccupazione del risparmio e non tanto al contaminazione luce, che era ancora molto insignificante. Più recentemente, l'American Dark Sky Association, che dal 1988 ha fatto conoscere questo fenomeno, amplificato a qualcosa di veramente dannoso e ben visibile da tutti. I punti luminosi infatti non smettono di moltiplicarsi.

En 1992, la UNESCO Ha sancito nella sua dichiarazione sui diritti per le generazioni future, una sezione specifica sul diritto alla conservazione del cielo e alla sua purezza. Nel 2002, il Congresso di Venezia e Lucerna ha lanciato un appello ai governi mondiali per salvaguardare il cielo notturno. Attualmente, il Delle Nazioni Unite intende considerare il cielo stellato come un patrimonio comune dell'umanità.

Individua l'inquinamento luminoso

La contaminazione luce è particolarmente visibile quando il cielo è coperto da nuvole basse, poiché queste riflettono e diffondono la luce per miglia. In questo modo il cielo appare rosa-arancio scuro. Ciò è particolarmente visibile in grandi folle. Normalmente, il cielo dovrebbe essere completamente nero o illuminato solo dalla luna. Quando il tempo è sereno e fuori città, il cielo è molto più nero che in città, e la presenza di una grande città può essere facilmente identificata dal cambiamento di tonalità del cielo che diventa rosa pallido e si accende.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.