Ecosistemi marini

Ecosistemi marini

In natura esistono diversi tipi di ecosistemi a seconda delle loro caratteristiche e dell'ambiente in cui si trovano. Uno degli ecosistemi è quello marino. Gli ecosistemi marini sono quelli che ospitano una grande quantità di vita e una fonte diversificata e gigantesca di biodiversità di piante, animali, microrganismi e molecole. Sebbene l'aspetto di ecosistemi marini Può sembrare omogeneo, è uno degli ecosistemi più eterogenei del pianeta. Ha caratteristiche diverse dai poli ai tropici in tutto il mondo. Ci sono milioni di comunità di esseri viventi che abitano questi ecosistemi e costituiscono luoghi pieni di vita.

In questo articolo ti parleremo di tutte le caratteristiche e l'importanza degli ecosistemi marini.

Cosa sono gli ecosistemi marini

caratteristiche degli ecosistemi marini

L'ecosistema marino è una sorta di ecosistema acquatico, caratterizzato dall'avere l'acqua salata come componente principale. Gli ecosistemi marini includono diversi ecosistemi, come mari, oceani, saline, barriere coralline, acque costiere poco profonde, estuari, lagune costiere di acqua salata, coste rocciose e aree costiere.

Come possiamo immaginare, un'ampia varietà di ecosistemi marini insieme supporta una sorprendente diversità di piante e animali. Nella parte successiva vedremo quali piante marine e gruppi di animali marini costituiscono la biodiversità di questi ecosistemi, e le principali caratteristiche fisiche e chimiche che li definiscono.

caratteristiche principali

mari e oceani

L'insieme di tutti gli ecosistemi marini occupa il 70% della superficie terrestre. Gli ecosistemi marini sono distribuiti in diverse regioni biogeografiche. Sono inclusi nel gruppo degli ecosistemi acquatici. Sono composti da acqua con sale disciolto come componente principale. La densità dell'acqua salata è superiore a quella di altri ecosistemi acquatici di acqua dolce, il che garantisce la sopravvivenza di piante e animali marini che si adattano a questa elevata densità d'acqua.

Esistono due tipi di aree, a seconda che ricevano luce solare, distinguere tra aree luminose e aree non illuminate. Il normale funzionamento degli ecosistemi marini dipende in gran parte dalle correnti oceaniche, le funzioni delle correnti oceaniche si basano sulla mobilitazione e il trasporto di vari nutrienti, in modo che la flora e la fauna che abitano questi complessi ecosistemi possano svilupparsi e sopravvivere.

Gli ecosistemi marini sono fonte di enormi ricchezze biologiche, costituite da diversi fattori biologici, quali organismi produttori (piante) e consumatori primari (pesci e molluschi), consumatori secondari (piccoli pesci carnivori) e consumatori terziari (grandi pesci carnivori). Dimensioni) e organismi in decomposizione (batteri e funghi). A loro volta, alcuni fattori abiotici definiscono le caratteristiche di questi ecosistemi naturali, come la temperatura, la salinità e la pressione delle sue acque e la quantità di luce solare che riceve.

Flora e fauna degli ecosistemi marini

fauna marina

Innumerevoli piante, comprese specie sommerse ed emergenti e specie galleggianti, costituiscono la ricca biodiversità vegetale di tutti gli ecosistemi marini. Direttamente correlati alle caratteristiche fisiche e chimiche dei tipi di ecosistemi marini che abitano, queste specie mostreranno alcune o altre forme di vita e avranno anche alcuni bisogni importanti.

Le alghe sono un'eccellente flora dell'ecosistema marino. Un'ampia varietà di famiglie, generi e specie rendono l'ecosistema marino brulicante di vita e colori, e sono divise nelle comunemente note alghe brune, rosse o verdi. Alcuni sono microscopici (diatomee e dinoflagellati), mentre altri sono considerati macroalghe, in particolare le alghe giganti stratificate del genere Macrocystis. Le alghe si adattano sempre alla temperatura e ad altre caratteristiche fisiche e chimiche delle acque in cui crescono e vivono e sono distribuite negli ecosistemi marini di tutte le regioni del mondo.

Oltre alle alghe, la flora degli ecosistemi marini comprende anche diverse specie di piante, tra cui le cosiddette alghe (famiglia dei fiori ad anello, Cymodoceaceae, Ruppiaceae e Posidoniaceae), che sono le uniche piante da fiore in questi ecosistemi; mangrovie (comprese le mangrovie: Rhizophora mangle e mangrovie bianche: Laguncularia racemosa e altre specie) e abbondante fitoplancton.

Gli oceani, le coste e altri ecosistemi marini costituiscono alcuni degli habitat biologicamente più diversi al mondo, animali di diversi gruppi, famiglie e specie coesistono in un equilibrio biologico. Vertebrati e invertebrati grandi e piccoli, proprio come i microrganismi, convivono armoniosamente nell'ecosistema marino terrestre. Questi sono i principali tipi di fauna che possiamo trovare:

  • Mammiferi Possiamo trovare tutti i tipi di balene come la balenottera azzurra, la balena grigia, i capodogli, le orche, i delfini... ecc.
  • Reptiles: Come i serpenti di mare, la tartaruga verde, la tartaruga embricata...ecc.
  • Uccelli: Dove possiamo trovare pellicani, gabbiani, il gallo di mare, il falco pescatore... ecc.
  • Pesci: Qui possiamo trovare pesci di ogni tipo e classificazione come pesce pappagallo, pesce palla, pesce chirurgo, pesce scatola, pesce sergente, damigella, pesce pietra, pesce rospo, pesce farfalla, sogliola, pesce angelo, razze, sardine, acciughe, tonno …eccetera.

Tipi di ecosistemi marini

  • Zona umida: Si riferisce all'ingresso di una baia o di un fiume dove la salinità è inferiore a quella che possiamo trovare in alto mare. Si può dire che è una zona intermedia tra l'acqua salata e l'acqua dolce. Sono zone molto fertili.
  • paludi: Sono regioni di acqua salata o lagunare. Terra che assorbe acqua da oceani e fiumi, l'acqua è molto calma e non c'è quasi nessun movimento. Come habitat, fornisce molte risorse per pesci, diversi tipi di molluschi e insetti.
  • Estuario: È l'estuario dei fiumi della costa, con variazioni di salinità, ricevendo continuamente il fiume Aguadulce. Il male che possiamo trovare possono essere granchi, ostriche, serpenti e persino me e molti tipi di uccelli, oltre ad altre specie.
  • Mangrovie: Sono foreste che si sviluppano nel canale di mezzo tra l'estuario e il mare. La vegetazione principale è un piccolo bosco adattato all'acqua salmastra. Nelle acque delle mangrovie abbiamo anche una grande varietà di pesci, gamberi o una varietà di rettili, che usano gli alberi come riparo o semplicemente come cibo.
  • Prati di mare: Sono acque costiere con una profondità di circa 25 m, le onde non sono molto forti e il fiume non trasporta quasi sedimenti. Una delle funzioni principali delle praterie di fanerogame è quella di prevenire l'erosione costiera.

Spero che con queste informazioni possiate conoscere meglio gli ecosistemi marini e le loro caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.