Sfide ambientali per il 2017

Aziende responsabili con l'ambiente

Più che mai nella storia dell'umanità, abbiamo le nostre mani il futuro del pianeta come lo conosciamo e affrontiamo una serie di sfide ambientali.

Successivamente vedremo quali sono queste sfide e le fastidioso che possono portare.

Principali sfide ambientali

Nell'ultimo decennio stiamo assistendo a diverse sfide che loro minacciano il nostro futuro come società:

  • Crescita accelerata della popolazione.
  • El esaurimento delle risorse minerarie.
  • Lo sfruttamento eccessivo di Risorse per la pesca e il soffocamento degli oceani.
  • L'aumento in contaminazione di suoli e acque.
  • L'estinzione di diversi specie.
  • L'emissione di massa di gas serra serra causando un riscaldamento globale diffuso.

Crescita demografica

Il 30 ottobre 2011 abbiamo superato i 7000 miliardi di abitanti del pianeta.

Nel 2016 hanno già superato i 7400 e attualmente siamo già sopra i 7500 milioni (7.504.796.488 esattamente al momento della stesura di questo post secondo Worldometers).

Secondo le previsioni ufficiali, nel 2050 e se nulla cambia, è molto probabile che si raggiungano i 10.000 miliardi.

10.000 miliardi di persone che vorranno mangiare, bere, vestirsi, viaggiare, coltivare, ecc.

Ciò esercita una pressione sugli ecosistemi e sulle risorse come mai prima d'ora. Un esempio degli effetti che questo aumento della popolazione ha sul ecosistemi ce l'abbiamo nella pesca.

Sfruttamento eccessivo della pesca

Man mano che i gusti culinari sono diventati sempre più epicurei e globalizzato, la passione per il sushi e per i frutti di mare e il pesce in generale sono diventati globali.

Paesi come la Spagna in cui il pesce faceva già parte essenziale della nostra dieta, ha solo aumentato questo consumo e lo ha reso ancora più ampio.

Il miglioramento delle infrastrutture ha permesso di mangiare pesce fresco ovunque nel paese. Ma questa tendenza si è moltiplicata in tutto il pianeta, costringendo le flotte pescherecce a pescare in zone di pesca sempre più distanti.

Il problema è che questa predazione ha influito sulla capacità riproduttiva degli oceani, in modo tale da raggiungere gradualmente la sua livello massimo di catture in tutte le zone di pesca del pianeta.

Questo è un effetto che si verifica sempre allo stesso modo; Man mano che le catture aumentano in una certa area, la produzione di pesce in quella zona aumenta fino a raggiungere un massimo oltre il quale le catture diminuiscono e non tornano a raggiungere nuovamente il massimo.

Ebbene, nel 2003 aveva già raggiunto il numero massimo di catture in tutti i mari del mondo. È per questo motivo che gli allevamenti ittici si sono moltiplicati come a alternativa al calo delle catture nei mari.

allevamento ittico

Questa è anche una spiegazione di ciò che possiamo trovare molte altre specie nelle pescherie che non si mangiavano fino a pochi anni fa.

Esaurimento delle risorse minerali

Il nostro pianeta ha dimensioni e a quantità di risorse determinate e finite. L'approccio all'uso delle risorse, fingendo di ignorare che stanno per esaurirsi, oltre a irresponsabile, è direttamente ingiusto nei confronti delle generazioni future.

carbone

Una volta che un minerale viene estratto dal terreno non può più essere estratto. Quindi il uso responsabile che sia fatto è così importante e che l'unica posizione logica per il futuro è l'istituzione di un sistema di economia circolare reale in modo tale che queste risorse non vengano consumate ma utilizzate.

Ciò implica non solo che le cose vengono riciclate, ma anche quando lo sono progettazione e produzione Si è già tenuto conto del fatto che dopo l'uso queste risorse non rinnovabili devono poter essere riutilizzate.

Il futuro del mondo nelle nostre mani

La verità è che nonostante tutte queste sfide ambientali apparentemente impossibili e nonostante tutte queste minacce apocalittiche, oggi abbiamo più strumenti che mai per superare tutte queste sfide.

La consapevolezza che c'è oggi di ciò che ci accade, perché ci accade e come trovare soluzioni è più grande che mai.

Abbiamo in mano gli strumenti per sollevare a modello di sviluppo alternativo. Forse per questo e per una sorta di divina ironia, siamo noi che dobbiamo affrontare la sfida più grande che l'Umanità non abbia mai affrontato prima:

Cambiamento climatico causato da riscaldamento globale causato dai nostri sforzi per emettere anidride carbonica fossile in modo oltraggioso negli ultimi 150 anni.

La Spagna non riduce le emissioni di CO2

La buona notizia è che siamo i prima generazione nell'avere a nostra disposizione gli strumenti per fermare questa minaccia e raddrizzare il nostro modo di abitare questo pianeta verso uno che eviti il la maggior parte degli effetti negativi.

La cattiva notizia è che probabilmente saremo gli ultimi nel poterlo applicare con garanzie di successo.

Giornata della Terra


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.