Lavatrici ecologiche e raccomandazioni per il rispetto dell'ambiente

appendere i vestiti al sole

La lavatrice, quell'elettrodomestico che usiamo per lavare i vestiti provoca un grande impatto ambientale E sebbene l'OCU (Organizzazione dei consumatori e degli utenti) abbia alcune raccomandazioni, queste non sono tutto.

Questo elettrodomestico ha un consumo variabile, questo significa che consuma per quello che lava e una delle raccomandazioni dell'OCU è riempire completamente il cestello della biancheria fino a ottenere una notevole riduzione dei costi di acqua ed elettricità, 2 dei 3 fattori critici nelle lavatrici.

I loro suggerimenti sono fondamentalmente al momento dell'acquisto di cui dobbiamo tener conto la capacità di carico massima e la classe elettrica o efficienza energetica.

La capacità massima può essere riassunto come segue:

  • Per famiglie numerose (più di 4 persone): lavatrici con una capacità di carico fino a 9 kg.
  • Famiglie di medie dimensioni: (4 persone): lavatrici con una capacità di carico fino a 8 kg.
  • Per 2 o 3 persone: lavatrici fino a 7 kg di carico.
  • Da 1 a 2 persone: Lavatrici con carico fino a 6 kg.

E per quanto riguarda il classe elettrica (Che sicuramente vi suonerà) è l'etichettatura degli apparecchi elettrici di uso obbligatorio in tutta Europa e spazia dai più efficienti:

  • A + + +
  • A ++
  • A+

Consumo moderato:

  • A
  • B

E consumi elevati:

  • C
  • D

Confronto dei consumi elettrici degli elettrodomestici

Sul sito OCU puoi scoprire le lavatrici più adatte alle tue esigenze e confrontarle in base a queste caratteristiche e ovviamente al prezzo. Clic qui per vedere il comparatore OCU.

Ma la cosa non si ferma qui, uno dei fattori citati che provoca un grande impatto ambientale è il consumo di acqua, eccessivo, per ogni lavaggio.

Una normale lavatrice può consumare in giro 200 litri di acqua a pieno carico.

Inoltre esistono 2 tipologie di lavatrici, quelle a carico dall'alto e quelle a carico frontale, le prime sono le lavatrici che consumano più acqua, mentre le seconde possono spendere circa 7 e 38 litri per 91 kg di carico.

Lavatrici ecologiche

Le vere lavatrici "ecologiche" non sono come le immagini, una normale e attuale lavatrice che consuma metà o meno di elettricità e acqua perché "ecologica".

Personalmente esistono le normali lavatrici che si possono considerare ecologiche e quelle "ecologiche".

Per ora andiamo con i primi, quelli che sono considerati ecologici.

"Candidati" per lavatrici ecologiche

Una lavatrice è considerata ecologica perché soddisfa una serie di linee guida, sia nel suo funzionamento che nella sua fabbricazione.

Prima di tutto è quello Dovresti consumare un massimo di 15 litri di acqua per ogni chilo di vestiti. Questo lavaggio è inteso in un ciclo lungo (per cotone) e con acqua calda.

Nel tuo ciclo di lavaggio, il tuo risparmio energetico dovrebbe essere di 0.23 KW / h e anche per ogni chilo di vestiti.

E infine, il materiale con cui è realizzata la lavatrice deve essere preso in considerazione poiché ci sono bioplastiche che possono essere utilizzate per la sua fabbricazione.

In questo modo si riducono le emissioni di CO2 oltre ad avere un bassissimo impatto ambientale in quanto è un materiale biodegradabile.

D'altra parte, se dobbiamo acquistare una lavatrice o qualsiasi altro elettrodomestico, come consumatori, dobbiamo tenerne conto l'etichetta energetica, di cui ho parlato prima.

Non solo ci informerà sull'efficienza energetica dell'elettrodomestico, ma ci darà anche la potenza sonora, sia in fase di lavaggio che in fase di centrifuga, evitando inquinamento acustico e reclami da parte di alcuni vicini.

Tipi di lavatrici ecologiche

Al momento, sono ancora con quelle che sono considerate lavatrici ecologiche ed è che all'interno di questa classe di lavatrici possiamo trovare diverse marche e modelli.

Ad esempio possiamo trovare lavatrici che non hanno bisogno di acqua per il loro funzionamento come alcune di LG.

Aveva già rilasciato prodotti come l'LG Styler, un guardaroba che stira allo stesso tempo che ci permette di togliere il cattivo odore ma questa volta LG ha fatto un passo avanti e ci presenta questa lavatrice, che oltre a togliere il l'odore dei vestiti lo pulirà per noi.

Il design non è affatto nuovo e si basa sull'idea di alcuni studenti dell'Università Nazionale di Córdoba, in Argentina.

Lavatrice ecologica Nimbus

Questi studenti hanno creato il file Modello Nimbus, che funziona con CO2 naturale e un detergente biodegradabile.

Il ciclo di lavaggio dura circa 30 minuti e l'anidride carbonica utilizzata dalla macchina viene riciclata più e più volte all'interno della macchina.

Seguendo lo stesso processo, LG ha prodotto la propria lavatrice, sebbene non sia attualmente sul mercato, il suo lancio è a breve termine.

In compenso, già in vendita nel Regno Unito e negli Stati Uniti, troviamo la lavatrice del marchio Xeros. Questa lavatrice è in grado di lavare i nostri vestiti con più di un bicchiere d'acqua.

Per ottenere ciò, prendine un po ' palline di plastica che vengono messi in lavatrice, insieme al bicchiere d'acqua e quando vengono strofinati contro gli indumenti per il movimento del cesto, sono in grado di pulire lo sporco e rimuovere le macchie.

Lavatrice ecologica Xeros

Queste palline, di dimensioni simili ai chicchi di riso può essere utilizzato fino a 100 volte e la macchina ha un dispositivo che le raccoglie alla fine di ogni ciclo di lavaggio. Inoltre, non sono tossici e non provocano alcun tipo di allergia.

Sono già in fase di sperimentazione con successo nella catena alberghiera Hyatt.

Nel mercato spagnolo

In Spagna possiamo trovare lavatrici come il modello Samsung Ecobubble, Hotpoint, Aqualtis o Whirlpool Aqua-Steam.

Samsung Ecobolla

Questa lavatrice rispetto ad un'altra della stessa marca ma di un modello diverso, non ottiene risultati migliori in termini di efficienza energetica o di lavaggio secondo uno studio della OCU.

Hotpoint, Aqualtis

Questi modelli hanno un sistema di efficienza energetica A ++ oltre a buone prestazioni.

Allo stesso modo, sono fabbricati con plastica riciclata ottenuta da vecchi frigoriferi e lavatrici, riducendo notevolmente le emissioni di CO2 nella loro fabbricazione.

Whirlpool Acqua-Vapore

Nello specifico, hanno lanciato il modello 6769 promettendo un risparmio idrico massimo del 35% oltre all'efficienza energetica A ++.

Lavatrici totalmente ecologiche

Adesso ti mostro le lavatrici più ecologiche e capirai il motivo della mia distinzione tra l'una e l'altra.

Drumi e GiraDora

GiraDora è un prototipo di lavatrice e asciugatrice di alcuni studenti in Perù ed è progettato in modo che le persone possano sedersi su di esso e lavare e asciugare i vestiti girando un pedale.

Schizzo di lavatrice a pedale

Lavatrice GiraDora

Questa lavatrice ecologica è stata il disegno della Drumi, che è stata lanciata sul mercato ed è più "sofisticata" ma con le stesse prestazioni.

Sono in grado di lavare 6 o 7 capi consumando circa 5 litri di acqua.

Entrambi hanno grandi vantaggi come l'esercizio fisico, il risparmio energetico e, naturalmente, la riduzione dell'impronta di carbonio.

Lavatrice a pedali in commercio

Lavatrice Drumi

Bicilavadora e la Bike Washing Machine (la versione sofisticata della prima).

La biciladora ha un grande potenziale nelle regioni rurali dove i vestiti vengono ancora lavati a mano. Viene utilizzata una bicicletta per poter spostare il cestello della lavatrice senza elettricità.

Lavare i vestiti su una bici fatta in casa

Biciladora

La Lavatrice per Bici in compenso è la stessa della precedente ma con la differenza che è più bella e con un prezzo più alto pur avendo la stessa funzione della precedente.

È stato sviluppato da studenti cinesi della Dalian Nationalities University.

Cyclette e lavatrice in commercio

Lavatrice per bici

Rondella di Hula. Lavatrice in un hula hoop

Questo prototipo di lavatrice è stato progettato dagli ingegneri Electrolux. Questa lavatrice è composta da un hula hoop che ci intrattiene e ci mantiene in forma mentre possiamo lavare i nostri vestiti.

Non consuma elettricità, il lavaggio sfrutta l'energia che forniamo con il movimento del nostro corpo.

Metti il ​​detersivo e inizia a centrifugare!

Lavatrice a forma di hula hop

Poi abbiamo coloro che vogliono ottenere il massimo dal risparmio idrico incorporando un sistema di riciclaggio come:

Lavare. Lavatrice-WC

Un prototipo ibrido tra lavatrice e wc per ottenere che consumiamo meno acqua.

Il suo funzionamento si basa sul collegamento dell'uscita dell'acqua della lavatrice con l'ingresso dell'acqua del wc, in modo che tutta l'acqua attualmente sprecata durante il lavaggio, venga utilizzata dallo sciacquone della catena.

Lavatrice e wc insieme per risparmiare acqua

Washit. Doccia e lavatrice contemporaneamente

Prototipo di doccia e lavatrice contemporaneamente. Il suo design ci permetterà di riutilizzare l'acqua della doccia per lavare i vestiti.

Lavatrice e doccia insieme per risparmiare acqua

E infine, la netta differenza tra lavare i vestiti alla vecchia maniera o modernizzarsi.

Lavatrice a ruote idrauliche

Il suo design si basa su una tradizionale ruota idraulica ed è stato sviluppato dai tecnici dell'Università cinese di Jiao Tong al fine di portare lavaggi sostenibili nelle comunità dove ancora non hanno elettricità.

Rondella tradizionale della ruota del mulino

Dolfi, lava i panni con gli ultrasuoni

Secondo i suoi creatori, Dolfi rimuove lo sporco attraverso un sistema a ultrasuoni e utilizzando 80 volte meno energia rispetto a qualsiasi lavatrice convenzionale.

Non ci resta che mettere i panni in acqua, non più di 2 kg, un po 'di detersivo e il dispositivo Dolfi. In circa 30-40 minuti i nostri vestiti saranno puliti.

Lavare i vestiti con gli ultrasuoni

Detergente, il terzo fattore critico nel bucato

Se mettiamo più detersivo in lavatrice, non solo fa la macchina ha difficoltà, ma facciamo anche un file inutili e inutili danni all'ambiente.

Se hai una dose eccessiva di detersivo, ti succederà una di queste cose:

  • Un forte odore all'apertura della lavatrice.
  • I vestiti appaiono leggermente unti o risultano rigidi quando vengono stirati.
  • Hai notato la comparsa di piccole macchie sullo sportello del cesto.
  • Il cassetto del detersivo è solitamente sempre sporco dopo ogni lavaggio, ci sono resti.

La domanda chiave sarebbe quanto detersivo mettereTuttavia, non esiste una dose corretta perché dipende dal detersivo, dalla lavatrice, dal produttore, dall'età della macchina e così via.

Tuttavia, gli esperti spiegano:

“In generale, in condizioni normali, una dose di 50 millilitri di detersivo liquido è sufficiente per un bucato di 4,5 kg.

È anche importante non saturare la lavatrice con i vestiti in modo che non si strappi. Nemmeno i cicli a vuoto, ma non mettere più peso di quanto raccomandato.

Ad ogni modo, se sei come me, attento alle mie azioni per prendermi cura dell'ambiente, queste opzioni per lavare i panni ti torneranno utili:

  • Acquista detersivo totalmente ecologico, evitando prodotti chimici.
  • Prepara il nostro detersivo fatto in casa con una saponetta di Marsiglia, olio essenziale in modo che i vestiti abbiano l'odore che vogliamo e un bicchiere di bicarbonato di sodio. In meno di un'ora possiamo prepararlo e usarlo per mesi. Soluzione economica ed ecologica!
  • Sostituisci l'ammorbidente con un po 'di aceto di mele e oli essenziali. L'aceto non viene utilizzato solo per condire le insalate, ma ha anche un alto potere di ammorbidire i tessuti.
  • Usa saponi naturali, quelli vecchi.
  • Evita di usare la candeggina.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.