L'energia degli oceani

  Acqua

L'energia marina viene da potere potenziale, cinetica, termica e chimica dell'acqua di mare, che può essere utilizzata per produrre elettricità, energia termica o acqua potabile.

Possono essere utilizzate tecnologie molto diverse, come stazioni marea, turbine sottomarine che sfruttano le maree e le correnti oceaniche, generatori di calore basati sulla trasformazione del potere termico della oceani e vari sistemi che sfruttano l'energia delle onde e del salinità.

L'energia di oceani è potenzialmente considerevole, ma è molto dispersa e quindi di difficile raccolta, ed è lontana dai luoghi di consumo. L'unico che è stato catturato finora è l'energia del Mareas, ma solo in alcuni punti.

Con l'eccezione di stazioni marea, le tecnologie oceaniche sono in una fase di dimostrazione e progetti piloti, e molti di loro richiedono ulteriore ricerca e sviluppo.

Alcune di queste tecnologie sono caratterizzate da una forte variabilità del produzione energia e i livelli di previsione (ad esempio, onde, ampiezza di marea e correnti), mentre altri potrebbero essere sfruttati quasi continuamente o in modo controllabile (ad esempio, potere termico degli oceani e della salinità).

Maggiori informazioni - Il riscaldamento modificherà le correnti oceaniche


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.