Crociere di lusso e inquinamento che generano

I crociere di lusso sono vere città galleggianti con migliaia di passeggeri che generano inquinamento significativo e spreco di energia.

L'organizzazione protezionistica chiamata Oceana ha svolto un'indagine per quantificare le conseguenze ambientali delle navi da crociera.

Hanno calcolato che una nave con 3000 turisti può produrre per passeggero ogni giorno: 300 litri di acque grigie sporche e 40 litri di rifiuti fognari, 10 litri di sentine o liquidi dalla nave, 3,5 kg di immondizia e 30 grammi di rifiuto tossico.

In conclusione, va detto che ogni crociera produce una notevole quantità di rifiuti e inquinamento.

Ma la cosa più preoccupante è che l'attuale legislazione internazionale è vecchia e non si adatta alla realtà attuale, poiché ad esempio autorizza le navi a scaricare i loro rifiuto organico al mare purché siano a 4 miglia dalla costa quando hanno ricevuto un qualche tipo di trattamento e se non le acque sporche a 12 miglia dalla costa.

Un altro aspetto che Oceana sottolinea è che le navi da crociera consumano enormi quantità di carburante. Ogni nave può consumare il combustibile di 12.000 auto ma anche la qualità del carburante utilizzato ne genera una grande quantità emissioni di CO2 e zolfo tra gli altri gas inquinanti.

L'impatto ecologico di questa attività turistica è molto importante, le aziende che svolgono questa attività stanno iniziando a mettere in atto alcune azioni per ridurne le conseguenze ambientali, ma sono ancora minime.

Le autorità internazionali devono modernizzare e aggiornare la legislazione relativa all'attività di crociera, determinare e stabilire obblighi e standard ambientali di tutela e comportamento ambientale in alto mare.

L'attività turistica può essere sostenibile ma è necessario incorporare tecnologia e nuovi processi per ridurre i livelli di inquinamento.

Il mare e gli oceani appartengono a tutti, ma non ma non possono essere usati come una grande discarica di rifiuti senza controllo.

FONTE: Efe verde


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.