Contenitori per la raccolta differenziata, colori e significati

Contenitori per la raccolta differenziata, colori e significati

Ogni volta che vedono di più contenitori per il riciclaggio per strada, poiché le persone diventano gradualmente consapevoli e iniziano a farlo Reciclar, anche se per i più nuovi ci sono sempre gli stessi dubbi.

In questo articolo spiegheremo il riciclaggio, le regole 5R, i contenitori per il riciclaggio e cosa può essere riciclato in ciascuno e cosa no, oltre ad alcuni contenitori per la raccolta differenziata per la casa, davvero il problema principale per iniziare a riciclare per lo spazio in casa.

Raccolta differenziata

Il riciclaggio è un processo che mira a trasformare i rifiuti in nuovi prodotti o nella materia per il suo prossimo utilizzo.

Con questo processo in pieno utilizzo, ciò che impediamo è il disuso di materiali potenzialmente utili, possiamo reducir il consumo di nuova materia prima e ovviamente ridurre l'uso di energia per la sua creazione. Inoltre, anche riduciamo l'inquinamento atmosferico e idrico (rispettivamente attraverso l'incenerimento e le discariche) e ridurre anche le emissioni di gas serra.

È importante riciclare poiché il i materiali riciclabili sono molti come: componenti elettronici, legno, tessuti e tessuti, metalli ferrosi e non ferrosi e i materiali più diffusi come carta e cartone, vetro e alcune materie plastiche.

Le regole delle 5R

Il riciclaggio è quindi una componente fondamentale per la riduzione dei rifiuti (uno dei problemi ambientali di cui attualmente soffriamo) ed è la quinta componente delle 3R, alcune regole di base il cui obiettivo è realizzare una società più sostenibile.

La regola delle 5 r

 

ridurre: sono le azioni intraprese per ridurre la produzione di oggetti che possono diventare rifiuti, con misure di acquisto razionali, un uso corretto dei prodotti o l'acquisto di prodotti sostenibili.

È la prima abitudine che dobbiamo incorporare nella nostra casa poiché avremo un notevole risparmio di “tasca” oltre che di spazio e materiali da riciclare.

Riparazioni: Ci sono infiniti elementi che sono suscettibili a questa R. L'obsolescenza programmata è esattamente l'opposto ed è ciò contro cui devi combattere.

Tutto ha una soluzione facile e prima di tutto dobbiamo cercare di riparare qualsiasi prodotto, sia esso mobili, abbigliamento, dispositivi elettronici, ecc.

Riutilizzo: sono le azioni che permettono il riutilizzo di un determinato prodotto per dargli una seconda vita, con lo stesso o un diverso utilizzo.

Cioè, misure volte a riparare i prodotti e prolungarne la vita utile.

Recupero: Possiamo recuperare alcuni materiali dall'oggetto di scarto e separarli per dare loro un altro utilizzo, un esempio più comune è solitamente quello dei metalli che possono essere separati dalle diverse apparecchiature che smaltiamo e possono essere riutilizzati.

Riciclare: Lo abbiamo già visto, è il processo con le relative operazioni di raccolta e trattamento dei rifiuti che permette di reintrodurli in un ciclo di vita.

La separazione dei rifiuti alla fonte viene utilizzata per fornire canali adeguati.

Contenitori per il riciclaggio

Detto questo, passiamo ai cassonetti, che come sapete i principali sono 3 giallo, blu e verde.
Per le persone più nuove in questo e per i più veterani ma ancora con alcuni dubbi, di solito vengono eseguiti un paio di volte (all'anno) campagne o programmi di educazione ambientale sui rifiuti e sul riciclaggio, con l'obiettivo di aumentare la consapevolezza e la consapevolezza dell'impatto ambientale della produzione di rifiuti, nonché misure pro-ambientali per ridurlo al minimo.

Queste campagne o programmi sono generalmente realizzati da Junta de Andalucía, Federazione andalusa dei comuni e delle province (FAMP), Ecoembes ed Ecovidrio Ed è fantastico per le persone imparare a riciclare, poiché ci sono molte persone oggi che non sanno completamente come riciclare.

Questi siti danno informazioni e consigli su come riciclare in modo eccezionale e cioè, per iniziare a riciclare, dovremo sapere quali sono i rifiuti domestici: sono quelli generati nelle abitazioni come conseguenza delle attività domestiche.

I più frequenti sono i resti di materia organica, contenitori e cartoni di plastica, metallo, carta, cartone o vetro. E, come puoi vedere, quasi tutto è riciclabile.

Con questa piccola introduzione che ho offerto, ora vado dove conta davvero: come separare meglio i rifiuti che generiamo, e per questo un separazione selettiva che consiste nel raggruppare i rifiuti in diversi contenitori in base alle loro caratteristiche e proprietà.

Di seguito sono riportati tutti i cestini insieme ai rifiuti specifici di ciascun cestino:

  • Contenitore e resti organici: materia organica e scarti da altri contenitori.
  • Contenitore giallo: contenitori di plastica leggera, cartoni, lattine, aerosol, ecc.
  • Contenitore blu: contenitori di carta e cartone, giornali e riviste.
  • Contenitore verde: bottiglie di vetro, barattoli, barattoli e barattoli.
  • Contenitore olio: olio di origine domestica.
  • Sigre Point: medicinali e loro confezionamento. Si trovano nelle farmacie.
  • Contenitore batterie: bottone e batterie alcaline. Si trovano in molti negozi e strutture comunali.
  • Contenitore tessile: vestiti, stracci e calzature. Molte associazioni dispongono di contenitori e servizi di raccolta.
  • Contenitore lampada: fluorescenti, lampadine a risparmio energetico e LED.
  • Altri contenitori per rifiuti: chiedi al tuo consiglio comunale dove si trovano.
  • Punto pulito: rifiuti ingombranti come materassi, articoli per la casa, ecc., Resti di vernice, dispositivi elettronici e rifiuti domestici pericolosi.

Ora, i più utilizzati sono i contenitori generici (materia organica), gialli, verdi e blu perché sono i rifiuti che generiamo di più.

Contenitore giallo

Ognuno di noi ne usa più di 2.500 container all'anno, essendo più della metà di loro plastica.

Attualmente in Andalusia (e parlo dell'Andalusia dato che vengo da qui e conosco meglio i dati) vengono riciclati più del 50% dei contenitori di plastica, quasi il 56% dei metalli e l'82% dei cartoni. Non è affatto male!

Ora guarda il ciclo di plastica e un piccolo grafico illustrativo, dove puoi vedere la prima applicazione e l'uso dopo il riciclaggio.

usi, applicazioni e riciclaggio della plastica Ciclo di plastica. Come usare, riutilizzare e riciclare la carta

Per finire questo contenitore, dobbiamo dire che lo spreco quello NO che vanno a questo contenitore sono: contenitori di carta, cartone o vetro, secchi di plastica, giocattoli o appendiabiti, CD ed elettrodomestici.

Raccomandazione: Pulire i contenitori e appiattirli per ridurne il volume prima di gettarli nel contenitore.

Contenitore blu

In precedenza abbiamo visto cosa viene depositato nei contenitori, ma non cosa NO Dovrebbe essere buttato dentro e in questo caso è: pannolini sporchi, tovaglioli o fazzoletti, cartone o carta macchiati di grasso o olio, fogli di alluminio e cartoni e scatole di medicinali.

Guarda il ciclo della carta e un fatto divertente.

ciclo della carta e sua importanza nel riciclaggio Risorse necessarie per produrre carta e rifiuti

raccomandazione: Piegare i cartoni prima di metterli nel contenitore. Non lasciare le scatole fuori dal contenitore.

Contenitore verde

Che cosa NO In questo contenitore devono essere depositati: bicchieri e calici in cristallo, ceramica, porcellana e specchi, lampadine o lampade fluorescenti.

raccomandazione: Rimuovere i coperchi dai contenitori di vetro prima di portarli nel contenitore poiché altera notevolmente il processo di riciclaggio

contenitore verde e riciclaggio del vetro

Per ogni 3000 bottiglie di vetro di un litro riciclato può far risparmiare:

  • 1000 kg di rifiuti che non finiscono in discarica.
  • 1240 kg di materie prime che non devono essere estratte dalla natura.
  • L'equivalente di 130 kg di carburante.
  • Riduci l'inquinamento atmosferico fino al 20% producendo nuovi imballaggi con vetro riciclato.

Se usciamo da questi contenitori e andiamo al più utilizzato di tutti, quello della materia organica, possiamo anche ridurlo e utilizzarlo meglio poiché anche la materia organica può essere trasformata in compost, che può essere utilizzato come compost.

Se vuoi saperne di più sul compost puoi visitare il mio articolo sul mio blog personale «Conferenza sul riciclo e compostaggio e Workshop sul compostaggio come tecnica di valutazione dei rifiuti» dove imparerai l'importanza del compost e come farlo a casa oltre a costruire un bidone del compost.

Cassonetti per il riciclaggio a casa

Il problema principale che molte persone hanno non è l'ignoranza del riciclaggio o del cattivo riciclaggio ma la "pigrizia" che deriva dall'andare ai contenitori o dal fare la separazione a casa, sia a causa del spazio o per un'altra circostanza.

Se sei uno di quelli a cui manca lo spazio puoi sempre capire come riciclare correttamente, su Internet puoi trovare tante idee o suggerimenti per adattarli alla tua casa, alcuni, è vero che occupano di più o costano soldi ma sei sempre tu a decidere alla fine.

Come ho detto, costano soldi come questi bidoni per il riciclaggio domestico. È il più comodo quando si tratta di mettersi al lavoro, basta acquistarlo e usarlo a casa.

Cestini per la raccolta differenziata a casa e per la casa

Altri sono più elaborati ma più economici come quelli che ti mostrerò di seguito.

contenitore di riciclaggio domestico per la casa pattumiera domestica per riciclare

Con vecchi secchi o scatole di cartone potete realizzare i vostri contenitori per la raccolta differenziata come ho fatto io per esempio quest'estate nelle scuole estive dove ho lavorato.
scatole per riciclare immondizia e rifiuti
Alla fine i bambini imparano il valore del riciclo e ancor di più le altre R, poiché riutilizziamo materiale per dargli un altro uso e ne riduciamo il consumo.

Come puoi vedere ci sono molte soluzioni, giusto devi trovare il più adatto a te.

Se per caso sei come me, non ti manca lo spazio, quanto segue è facile come mettere una grande borsa sopra la lavatrice e gettare tutto quello che va riciclato e quando è pieno vai nei contenitori e separalo lì lo stesso.

So che è più veloce e più comodo andare nell'area dei contenitori per la raccolta differenziata e buttare via tutto visto che l'hai già separato ma ognuno ha quello che ha e l'importante alla fine è che tu ricicli.

Spero che ti sia servito e che tu riduca, ricicli e riutilizzi per migliorare la vita.

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.