Come è fatto il vetro

vetro rotto

Nel nostro ambiente abbiamo una grande quantità di vetro ovunque. Tuttavia, non molte persone lo sanno come si fa il vetro?. In questo articolo studieremo come vengono realizzati e fabbricati il ​​vetro e il cristallo e quali differenze ci sono tra ciascuno di essi. Oggi usiamo un gran numero di oggetti in vetro e cristallo. Vendita di case, automobili, specchi, flaconi di medicinali, bottiglie, schermi televisivi, faretti, banchi di negozi, quadranti di orologi, vasi, soprammobili e tante, tante altre cose.

Pertanto, dedicheremo questo articolo a dirti come è fatto il vetro e cosa dovrebbe essere preso in considerazione per questo.

Come è fatto il vetro

produzione di bottiglie di vetro

Il vetro è fatto di sabbia, ed è sabbia che contiene un elemento chiamato silice, che è la base per fare il vetro. È anche molto importante saper distinguere tra vetro e cristallo. Anche il cosiddetto "cristallo" è di vetro, ma con l'aggiunta di piombo. Ma vediamo meglio tutto questo.

Il vetro è costituito da silice in sabbia e altre sostanze come carbonato di sodio (Na2CO3) e calcare (CaCO3). Possiamo dire che è composto da 3 sostanze, una miscela di sabbia di quarzo, soda e calce. Questi tre elementi vengono fusi in una fornace ad una temperatura molto elevata (da circa 1.400ºC a 1.600ºC). Il risultato di questa fusione è una pasta di vetro che è stata sottoposta a varie tecniche di stampaggio, ovvero tecniche di stampaggio, come vedremo di seguito. Come si vede, la materia prima per il vetro è la sabbia.

Produzione del vetro

come si fa il vetro?

Vedremo le 3 tecniche di formatura del vetro più utilizzate o, analogamente, la fabbricazione di prodotti in vetro.

  • Soffiaggio automatico: Il materiale vetroso (vetro fuso) entra in uno stampo cavo, la cui superficie interna ha la forma che vogliamo dare al vetro, o più precisamente, la forma dell'oggetto finale. Una volta chiuso lo stampo, all'interno viene iniettata aria compressa per adattare il materiale alle sue pareti. Dopo il raffreddamento, aprire lo stampo e rimuovere l'oggetto. Come puoi vedere, il vetro fuso viene prima preformato e alla fine la parte rimanente, chiamata flash, viene tagliata. In fondo alla pagina, hai un video, così puoi davvero vedere la tecnologia. Questa tecnologia viene utilizzata per realizzare bottiglie, vasetti, bicchieri, ecc. Questa tecnologia viene utilizzata per realizzare bottiglie, vasetti, bicchieri, ecc.
  • Formata per flottazione su un bagno di stagno: Questa tecnica viene utilizzata per ottenere lastre di vetro, ad esempio per realizzare vetri e finestre. Versare il materiale fuso in un barattolo contenente stagno liquido. Poiché il vetro ha una densità inferiore allo stagno, viene distribuito sullo stagno (float) per formare scaglie, che vengono spinte nel forno di ricottura tramite un sistema a rulli, dove vengono raffreddate. Una volta raffreddate, le sfoglie vengono tagliate.
  • Formata da rulli: Il materiale fuso passa attraverso un sistema di rulli di laminazione lisci o granulari. Questa tecnica viene utilizzata per realizzare vetri di sicurezza. In realtà è lo stesso del metodo precedente, la differenza è dove si trova il dispositivo di taglio, abbiamo un rullo che può sagomare e/o spessore la lamiera prima del taglio.

Proprietà del vetro e del cristallo

bicchieri di cristallo

Le caratteristiche più importanti del vetro sono: trasparente, traslucente, impermeabile, resistente alle condizioni ambientali e ai reagenti chimici, infine duro ma molto fragile. Duro significa che non è facilmente graffiato e fragile, facilmente rotto da urti.

È importante distinguere tra vetro e cristallo. Prima di tutto, dobbiamo capire la differenza tra vetro e cristallo. Il cristallo esiste in natura in diverse forme, come quarzo o cristallo, quindi è una materia prima.

Tuttavia, il vetro è un materiale (fatto a mano) perché è il risultato della fusione di alcuni componenti (silice, soda e calce). Chimicamente parlando, anche sale, zucchero e ghiaccio sono cristalli, così come gemme, metalli e vernici fluorescenti.

Ma il nome vetro è spesso usato come termine generico per qualsiasi oggetto di vetro che ha una forma più elegante rispetto ai barattoli o alle bottiglie di vetro che vengono utilizzati tutti i giorni. Ciò che la maggior parte delle persone chiama "cristallo" si riferisce al vetro a cui è stato aggiunto piombo (ossido di piombo). Questo tipo di "vetro" è in realtà "vetro al piombo". Questo tipo di vetro è molto apprezzato per la sua durata e decoratività, sebbene non abbia necessariamente una struttura cristallina. Si chiama cristallo ed è un cristallo comune per bicchieri e decorazioni.

Per evitare errori, sono state stabilite 3 norme per trattare il vetro al piombo come se fosse cristallo. Tali regolamenti sono stati formulati nel 1969 dal principale gruppo commerciale dell'Unione Europea. Gli Stati Uniti non hanno mai fissato i propri standard, ma accettano gli standard europei per scopi doganali.

Le tre condizioni per considerare il cristallo al piombo sono:

  • Il contenuto di piombo supera il 24%. Ricorda, è solo vetro al piombo.
  • La densità è maggiore di 2,90.
  • L'indice di rifrazione di 1.545.

Esistono però anche vetri creati in natura, come l'ossidiana formata dal calore generato all'interno di un vulcano, simile al vetro.

Come puoi vedere, chiamiamo erroneamente vetro al piombo o vetro ottico perché la sua trasparenza imita il vetro naturale. Questa imitazione è sempre stata l'obiettivo principale dei produttori di vetro. Non dovremmo mai mettere oggetti in cristallo o vetro al piombo in contenitori per il riciclaggio del vetro. Ad esempio, lampadine o lampade, lampade fluorescenti e bicchieri da vino sono realizzati in vetro anziché in vetro. Tuttavia, il vetro da cucina comune è solitamente realizzato in vetro.

Ci sono molte confusioni comuni nella popolazione con la chiamata di vetro di vetro e viceversa. Una volta che vediamo il processo formativo di ciascuno, possiamo già vedere tutte le differenze tra loro, oltre alle loro caratteristiche. Spero che con queste informazioni tu possa imparare di più su come è fatto il vetro.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.