Come pulire i pannelli solari

imparare a pulire i pannelli solari

La pulizia è uno degli aspetti fondamentali per utilizzare correttamente un impianto di pannelli solari. Man mano che si sporcano, sono meno efficienti e generano meno energia solare. Pertanto, è necessario imparare come pulire i pannelli solari correttamente per sfruttare al massimo la loro capacità e generare la maggior quantità di energia possibile.

In questo articolo ti insegneremo quali sono gli aspetti fondamentali per imparare a pulire i pannelli solari e quali indicatori devi tenere in considerazione per pulirli correttamente.

Importanza della pulizia dei pannelli solari

come pulire i pannelli solari

Per facilitare la comprensione del funzionamento dei pannelli solari e del deterioramento dell'efficienza man mano che si sporcano, immaginiamo che i pannelli solari siano come le finestre di casa tua. Se si lasciano accumulare su di essi polvere, sporcizia e detriti, la quantità di luce solare che possono catturare e convertire in energia si riduce notevolmente.

Allo stesso modo, quando i pannelli solari non vengono mantenuti puliti, sulla loro superficie si forma uno strato di polvere, foglie cadute, escrementi di uccelli e altri contaminanti. Ciò diminuisce l'efficienza di conversione dell'energia solare in elettricità, poiché lo strato di sporco blocca parzialmente i raggi del sole e riduce la quantità di luce che raggiunge i pannelli. Di conseguenza, viene prodotta meno elettricità di quanta ne potrebbe produrre in condizioni ottimali.

Mantenere puliti i pannelli solari è essenziale per massimizzarne le prestazioni e i benefici. Quando le installazioni di pannelli solari sono pulite e prive di ostruzioni, possono catturare quanta più energia solare possibile, il che si traduce in una produzione di energia elettrica più efficiente e costante. Questo non solo significa che avrai più energia rinnovabile a tua disposizione, ma contribuirai anche a ridurre i costi dell'elettricità e l'impronta di carbonio.

Inoltre, mantenere puliti i pannelli solari ne prolunga la vita utile. L'accumulo di sporco e contaminanti può danneggiare la superficie dei pannelli nel tempo, il che potrebbe richiedere costose riparazioni o addirittura la sostituzione prematura del pannello.

Quando devi pulirli?

pulizia pannelli solari

La prima cosa che dobbiamo fare è controllare il grado di sporco che possono avere. Puoi ispezionare fisicamente il pannello solare per polvere, escrementi di uccelli o altri tipi di sporco in modo da poter valutare la resistenza di tale sporco.

Quindi, come riferimento, a seconda del periodo dell'anno e del luogo in cui è installato, i tuoi pannelli possono essere esposti a più o meno diversi tipi di sporco: Ad esempio, in primavera e in estate, quando la natura e la fauna intensificano la loro attività, aumenta la probabilità di trovare guano o altra sporcizia associata al regno animale. Ma se vivi in ​​una zona immersa nel verde, l'autunno può essere un periodo più sporco per i pannelli solari, poiché le foglie che cadono si accumulano dagli alberi.

Una volta verificato che i nostri pannelli solari devono essere puliti, vale la pena considerare il momento migliore della giornata per farlo. Per questo, Dobbiamo tenere conto di tre fattori: il tempo, il periodo dell'anno e il clima.

Per quanto riguarda il periodo dell'anno, se teniamo conto che la pioggia aiuta a pulire i pannelli solari, il periodo migliore per la pulizia è quello in cui piove meno, cioè l'estate.

Di quali materiali abbiamo bisogno per pulire i pannelli solari?

piatto sabbia in polvere

Nella scelta dei materiali per la pulizia dei nostri moduli fotovoltaici, non dobbiamo utilizzare materiali che possano danneggiare il vetro del modulo, graffiando il modulo con una spazzola dura, bruciandolo con un detergente troppo forte o utilizzando un detergente forte per danneggiare il componente in vetro. La pressione dell'acqua non dovrebbe essere troppo alta. Perché se i nostri pannelli vengono graffiati o danneggiati in qualsiasi modo, a seconda della gravità del danno, avrà un impatto più o meno diretto sulle loro prestazioni.

Detto questo, a seconda che disponiamo di un impianto di consumo, di un impianto industriale o di un parco solare, i materiali di cui avremo bisogno varieranno, tenendo conto delle dimensioni della superficie da pulire. Questi sono i materiali necessari per imparare a pulire i pannelli solari:

  • Un secchio con acqua, preferibilmente tiepida, con una goccia di detersivo per i piatti (il detersivo in polvere e altri prodotti chimici possono essere troppo forti e influire negativamente sui pannelli solari) poiché l'aggiunta di una quantità eccessiva produrrà schiuma e lascerà un residuo. Per le aree in cui l'acqua contiene molte incrostazioni e può lasciare depositi sulla superficie dei pannelli solari, si consiglia di permeare l'acqua in quanto non lascerà traccia quando evapora.
  • Utilizzare una spugna morbida o un panno di cotone (privo di lanugine e fibre) per applicare acqua saponosa e macchiare le macchie. Ricorda, dobbiamo evitare di graffiare la superficie.
  • Usa un panno di cotone una spazzola in poliestere a setole spesse o una spatola per rimuovere l'acqua in eccesso senza graffiare il vetro e asciugare il pannello.
  • Se ci sono alcune aree dell'installazione che non possiamo raggiungere facilmente, può essere utile utilizzare un'asta telescopica o una maniglia a cui è possibile attaccare una spazzola, una spugna o un panno.
  • Se la tua unità è esposta a molto traffico, potrebbe essere utile procurarti una bottiglia di alcol denaturato, consigliato per rimuovere le macchie di olio che potresti trovare sui pannelli solari.
  • Se hai abbastanza tubo per raggiungere il soffitto, nota che non dovresti usare troppa pressione per pulire i pannelliPertanto si sconsiglia l'uso di un'idropulitrice ad alta pressione dell'acqua in quanto ciò potrebbe danneggiare i pannelli.
  • Consultare sempre le istruzioni del produttore del modulo fotovoltaico e, in caso di dubbio, chiedere al proprio fornitore o installatore considerazioni specifiche da tenere in considerazione durante la pulizia.

Come pulire i pannelli solari

Per la pulizia di impianti fotovoltaici industriali o di aziende con superfici generalmente più ampie, è consigliata un'idropulitrice con accessorio spazzola, in quanto solitamente ci sono più superfici da pulire rispetto agli impianti residenziali ad autoconsumo. In questi casi è importante tenere conto di ciò che abbiamo detto sulla pressione dell'acqua e apportare modifiche per non danneggiare i nostri pannelli solari.

Una cosa da tenere in considerazione in anticipo è quella durante la progettazione di un impianto fotovoltaico assicurarsi di lasciare un corridoio o uno spazio per svolgere le attività di manutenzione, pulizia o occuparsi di situazioni che possono sorgere.

Spero che con queste informazioni tu possa saperne di più su come pulire i pannelli solari.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.