La Spagna dovrà investire in auto elettriche per conformarsi all'UE

auto elettriche per raggiungere gli obiettivi dell'UE

Il cambiamento climatico sta causando un aumento delle temperature globali in modo tale che gli ecosistemi naturali e le risorse di cui disponiamo attualmente non saranno alla nostra portata. Ecco perché è necessario ridurre al più presto le emissioni di gas serra impedire che le temperature globali aumentino di 2 gradi, come è stato affermato dalla comunità scientifica.

Un modo per ridurre le emissioni di gas serra è attraverso veicoli elettrici. Se analizziamo le principali fonti di emissioni di carbonio in Spagna, scopriamo che i veicoli e i trasporti sono tra le emissioni più importanti. Quanti veicoli ci vorranno alla Spagna per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione richiesti dall'Unione Europea per il 2050?

Ridurre le emissioni di gas serra

La Spagna deve ridurre l'inquinamento attraverso i veicoli elettrici

L'Unione Europea ha fissato obiettivi di decarbonizzazione per la metà del secolo. Per raggiungere questi obiettivi, La Spagna è obbligata a ridurre le sue emissioni di CO2 il prima possibile. Una delle maggiori fonti di emissioni sono i veicoli e i trasporti. Ecco perché, al fine di raggiungere gli obiettivi imposti dall'UE, La Spagna avrebbe bisogno di circa 300.000 auto elettriche e 11.000 stazioni elettriche o punti di ricarica nel 2020.

Questa cifra è stata presentata in un rapporto chiamato "Un modello di trasporto decarbonizzato per la Spagna nel 2050" a Madrid. Questo lavoro è stato preparato dalla società di consulenza Monitor Deloitte ed è stato incaricato di concentrarsi sul miglioramento del trasporto di passeggeri su strada, compresa la promozione di veicoli meno inquinanti. Quest'ultimo è qualcosa di fondamentale e necessario se si vogliono raggiungere gli obiettivi fissati dall'UE, poiché in Spagna, nel 6.500 circolavano solo 2015 auto elettriche sulle 300.000 necessarie.

Investimenti e mercato delle auto elettriche

punti di ricarica per auto elettriche

La Spagna ha una cifra equivalente a una quota di mercato delle vendite di auto elettriche 0,2%, ben al di sotto di altri paesi europei come la Norvegia (23%) o i Paesi Bassi (10%). L'urgenza di aumentare il numero di auto elettriche in circolazione risiede in quanto sopra; il traffico veicolare è quello che genera più emissioni ed è quello che è più in ritardo in termini di politiche di decarbonizzazione.

Ad oggi, il settore è responsabile del 24% delle emissioni di gas serra in Spagna - circa 80 milioni di tonnellate -, una percentuale della quale la maggioranza, Il 66% corrisponde al trasferimento di passeggeri su strada, mentre il 28% è merce. Per raggiungere gli obiettivi dell'UE, la Spagna deve ridurre le emissioni dell'80 e del 90% rispetto a quelle del 1990.

Per mettere in circolazione una tale quantità di veicoli elettrici sarebbe necessario investire tra i 6.000 e gli 11.000 milioni di euro da qui al 2030. Con questi soldi è possibile guidare politiche e sviluppi tecnologici finalizzati alla transizione dal trasporto basato sui fossili combustibili a uno basato sull'elettricità. L'unico modo che esiste per raggiungere gli obiettivi dell'UE è che entro il 2025 ci sarebbero tra 1,5 e 2 milioni di veicoli elettrici in Spagna. Entro il 2030 dovrebbe esserci circa 6 milioni e entro il 2040 i veicoli con motore a combustione interna non potrebbero più essere venduti.

Allo stesso modo, sarebbe necessario promuovere la ferrovia elettrica, che nel 2030 dovrebbe essere in grado di trasportare il 20% delle merci che circolano in Spagna, il che richiederebbe un investimento aggiuntivo medio di 900 milioni di euro all'anno fino alla stessa data.

Sommando tutte le somme di denaro necessarie per l'acquisto dei veicoli elettrici, delle infrastrutture di ricarica e delle infrastrutture per lo sviluppo della ferrovia merci, sarebbe necessario investire tra 15.000 e 28.000 milioni di euro a partire da quest'anno.

Il numero minimo di posti di ricarica dovrebbe essere 4.000 nel 2020, 45.000 nel 2025 e 80.000 nel 2030; In confronto, attualmente ce ne sono solo 1.700 nell'intera geografia spagnola. Le auto elettriche oggi sono più esigenti e gli ibridi potrebbero anche servire come transizione nei trasporti e nella circolazione. Tuttavia, gli ibridi utilizzano combustibili fossili, quindi funzionerebbero solo per pochi anni.

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Josep suddetto

    Senza fretta, lasciali andare a comprare auto elettriche e lascia che si muovano, le compreremo quando il ruolo che avranno sarà più chiaro,! º che stanno facendo le riprese, 2 ° Quando le prime soluzioni sono già applicate, compreremo loro.