La Galizia vuole guidare la produzione di energia rinnovabile in Spagna

energia eolica spagna

Sig. Alberto Núñez Feijóo, presidente della Xunta convinto che la Galizia, "probabilmente insieme a Castilla y León", guiderà ancora una volta la produzione di energia rinnovabile nei prossimi anni.

Per il momento, per quanto riguarda il settore eolico, la roadmap della Xunta de Galicia lo prevede nel 2020 stanno funzionando vicino a 4GW di potenza.

L'obiettivo è raggiungere i 6.000 megawatt nei prossimi dieci anni, grazie alle agevolazioni previste dalla nuova Legge sull'attuazione delle imprese. Secondo Xunta, significherà a prima e dopo per tutti coloro che vogliono investire in Galizia, nel campo delle energie rinnovabili ma anche in altri settori fiorenti della nostra economia.

Tra le novità contemplate in questa norma, il presidente regionale ha sottolineato che stabilisce una figura per differenziare quei progetti industriali che sono considerati interesse speciale per la comunità. In questo modo, si cerca di promuovere l'agilità amministrativa nell'elaborazione.

Infatti, un totale di 18 parchi sono già stati dichiarati progetti di particolare interesse, di cui 12 già autorizzati. Alla fine, su quello che vogliamo che le aziende scommettano sulla Galizia, ha aggiunto il presidente regionale, oltre a sottolinearlo Le energie rinnovabili Forniscono quasi il 90% dell'elettricità consumata dai galiziani, mentre rappresentano il 4,3% del PIL del territorio.

Mulini a vento

Un'altra novità introdotta dal diritto commerciale è stata la creazione lo scorso ottobre del registro eolico galiziano, dove è già stata registrata una richiesta di esecuzione di 1,126 megawatt.

Parco eolico di Malpica

Il signor Feijoo, ha approfittato della sua visita per porre il parco eolico di Malpica come esempio di un progetto che prevede un "triplice impegno": ambientale, comunale - poiché consente di creare occupazione nei comuni della regione - e, infine, conferma l'impegno del governo per le rinnovabili, essendo il secondo parco ad essere ripotenziato nella zona.

Installazione di un mulino a vento

Passa ad altre energie rinnovabili

Non solo l'energia eolica è importante, la Xunta cerca anche di promuovere altre energie rinnovabili. In Galizia infatti c'è un regime di piogge abbastanza elevate e, quindi, l'energia solare non è molto efficiente, ha presentato una strategia per migliorare l'energia da biomasse. Il risultato dell'equilibrio è quello Entro la fine del 2017 sarà stata supportata l'installazione di oltre 4.000 caldaie a biomassa nelle abitazioni.

Strategia di potenziamento della biomassa

Con una linea di bilancio di 3,3 milioni di euro, la Xunta de Galicia vuole promuovere l'installazione di caldaie a biomassa per promuovere la produzione di energia rinnovabile e ridurre le emissioni di gas serra in più di 200 amministrazioni pubbliche, organizzazioni senza scopo di lucro e aziende galiziane.

Si calcola che i benefici di risparmio che avranno tutti coloro che beneficiano di questa Strategia potrebbero raggiungere i 3,2 milioni di euro di bolletta energetica annuale, a parte 8 milioni di litri di gasolio. Ciò contribuirà a una riduzione di 24000 tonnellate di CO2 nell'atmosfera.

Idroelettrico

Iberdrola ha completato lo scorso anno l'ampliamento del più grande complesso idroelettrico della Galizia, dopo la messa in servizio del nuovo impianto di San Pedro II, inaugurato dal presidente della compagnia elettrica, Ignacio Galán, e dal presidente della Xunta de Galicia, nel bacino del Sil, a Nogueira de Ramuín (Ourense).

La messa in esercizio di questo impianto prevede l'ampliamento del complesso idroelettrico Santo Estevo-San Pedro, realizzato a partire dal 2008 e nel quale in prossimità 200 milioni e quasi 800 persone hanno ricevuto un impiego.

Approfitta della geotermia

Il suolo galiziano è ricco, genera flora e paesaggi unici, ma il sottosuolo è anche unico per lo stoccaggio della ricchezza, nella maggior parte del occasioni sprecate. Oltre al potenziale termico, dobbiamo aggiungere la ricchezza geotermica.

Secondo diversi studi, la Galizia potrebbe guidare il nuova rivoluzione nell'utilizzo dell'energia geotermica, non solo come fonte di calore ma anche come fonte di generazione elettrica.

Oggi la geotermia galiziana è già un leader nazionale. Secondo i dati di Acluxega (Association of the Xeotermia Cluster of Galicia), la comunità nel 2017, la cifra di 1100 sistemi di aria condizionata geotermica con pompa di calore. Questa cifra, minuscola se la confrontiamo con i principali paesi del continente europeo, ma una figura di spicco a livello spagnolo.


Per quanto riguarda il potere termica installata totale, è stato stimato che alla fine del 2016 in Galizia è stata raggiunta la cifra di circa 26 megawatt.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.