Il Cile prevede di eliminare gradualmente le sue centrali a carbone

Impianto di carbone Se i politici sono d'accordo, il Cile sta compiendo un gigantesco passo avanti nel suo politica rinnovabile. Il paese cileno vuole decarbonizzare la sua economia entro il 2050.

Infatti, il Cile ha proposto di non avviare lo sviluppo di nuovi impianti a carbone, che non dispongono di sistemi di cattura e stoccaggio del carbonio o tecnologie equivalenti. Inoltre, include la chiusura programmata di strutture di questa natura attualmente esistenti.

La decisione è stata presa dalle più importanti società elettriche importante del Paese, come AES, Colbun, Enel ed Engie in accordo con il governo guidato da Michelle Bachelet.

"Anticipando i nostri impegni per il Acuerdo de París e grazie alla collaborazione delle società di generazione, il Cile avrà uno sviluppo decarbonizzato. Non costruiremo più centrali termoelettriche a carbone e gradualmente chiuderemo e sostituiremo quelle esistenti ", ha twittato il presidente in relazione a questa iniziativa, che pone il Cile in prima linea negli sforzi compiuti in America Latina per combattere il cambiamento climatico (fenomeno generato dal carbone, tra gli altri gas serra).

Tassa sul carbonio in Australia

Rinnovabili oggi

Attualmente, il 40% dell'elettricità cilena viene generata in impianti termoelettrici alimentati a carbone, il che rende questa la principale fonte di generazione di elettricità nel paese. Tuttavia, il cambiamento energetico che sta adottando è in linea con l'importante progresso che il le tecnologie rinnovabili hanno avuto nel paese:

Le energie rinnovabili a marzo 2014 corrispondevano solo al 7% del totale della matrice, che è raddoppiato a marzo 2017. La più consolidata è l'energia solare, che secondo la Commissione Nazionale per l'Energia nel febbraio di quest'anno il 76% dei progetti corrispondeva a pannelli solari fotovoltaiciPertanto, nel sistema centrale interconnesso il 5% proviene da questo tipo di energia. Ci sono anche progetti eolici e idraulici.

Più redditività

Oltre ad essere più sostenibili, le energie rinnovabili sono più redditizie, o così dicono diversi rapporti sull'impatto economico: L.Impianto fotovoltaico El Romero Solar, messo in servizio e connesso alla rete nel 2016, rivela che durante la sua vita utile, stimata in 35 anni, contribuirà con 316 milioni di dollari al Prodotto Interno Lordo (PIL), “il doppio di quello di una centrale a carbone standard equivalente.

El Romero Solar, con 246 MWp, il più grande impianto fotovoltaico dell'America Latina quando entrò in funzione

energia solare e prezzo della luce

Futuro

Secondo il ministro cileno dell'Energia, Andrés Rebolledo “Abbiamo condizioni eccezionali per lo sviluppo delle energie rinnovabili. Abbiamo fissato un obiettivo che entro il 2050 almeno il 70% della matrice si basa su di essi e potremmo arrivare fino al 90% ”.

Le aziende elettriche Sembrano coincidere con il governo. Ciò è stato espresso in una dichiarazione congiunta del Ministero dell'Energia e dell'Associazione dei Generatori: "Grazie alla significativa riduzione dei costi e alla massificazione delle tecnologie di generazione rinnovabile che sono state incorporate nella nostra matrice, l'industria della generazione elettrica visualizza un futuro sempre più rinnovabile" .

“La decisione del Cile è in linea con una progressiva decarbonizzazione e mostra la grande strada che grazie alle energie rinnovabili ha aperto i suoi vantaggi”, Sottolinea, a sua volta, Enrique Maurtua Konstantinidis, direttore del Climate Change presso Fundación Ambiente y Recursos Naturales (FARN).

Pertanto, il governo ha evidenziato la profonda riforma attuata negli ultimi anni rispondendo alle politiche pubbliche progettate in collaborazione con attori pubblici e privati, assicurando che "il settore energetico guida gli investimenti ed è riuscito a ridurre drasticamente i loro prezziÈ un punto di attrazione per nuove imprese e ha un livello di concorrenza più elevato ”.

Il direttore esecutivo di Image of Chile, Myriam Gómez, ha affermato che “senza dubbio, avere una matrice focalizzata sulle energie rinnovabili e utilizzare le nostre risorse naturali in modo responsabile, compiere passi sostenibili verso il futuro, sono aspetti chiave per l'immagine del nostro Paese. Infatti, secondo il rapporto 2017 della società di consulenza internazionale Ernst & Young, Renewable Energy Country Attractiveness Index, il paese si classifica sesto posto nel mondo tra le nazioni con le migliori opportunità per lo sviluppo di NCRE ”.

  basso prezzo dell'energia solare

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.