L'Europa sancisce trè paesi incapaci di mette fine à a pesca illegale

  pesca

Europe finisce per realizà a so minacce: hà infligitu misure severe à trè Stati chì ùn anu micca rispettatu l'ingaghjamenti per mette fine à a pesca illegale: Belice, Cambogia y Guinea. Questi trè paesi ùn puderanu micca esportà pesci in l'Unione Europea, mentre chì e navi europee ùn averanu micca u dirittu di piscà in i so acque territuriale.

Hè a prima volta, dapoi u regulamentu di pesca in acque prufonde in u 2008, chì l'Europa agisca cusì, purtendu sanzioni efficaci. U mercatu cumunità hè unu di i principali in u mondu, è e minacce di Bruxelles anu avutu e so cunsequenze.

Eccu e decisioni sò storichi, è mostranu chì l'Unione Europea hè un esempiu in a lotta contru pesca illegale. I cittadini europei devenu sapè chì u pesciu ch'elli manghjanu hè pescatu in un certu modu sustenibileindipendentemente da a so origine.

Belice, Cambogia y Guinea ùn sò micca stati surpresi: a so sospensione risponde à un longu prucessu di avvirtimenti da a Cummissione. A parte questu, si nota chì u dialogu ùn hè micca rottu, è chì u penalità puderia esse alzatu sì sti Stati accettanu di fà sforzi per luttà contr'à u pesca illegale.


U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

Sianu the first to comment

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu.

*

*

  1. Responsabile di i dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopu di i dati: Cuntrolla SPAM, gestione di cumenti.
  3. Legitimazione: U vostru accunsentu
  4. Cumunicazione di i dati: I dati ùn seranu micca cumunicati à terzi, eccettu per obbligazione legale.
  5. Archiviazione di dati: Base di dati ospitata da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: In ogni mumentu pudete limità, recuperà è cancellà e vostre informazioni.