Brasile è biocarburanti

Localidades Hè unu di i paesi i più impurtanti in l'America Latina per via di a so dimensione è di a grande ecunumia chì hè rinfurzata da a so enorme risorsi naturali. Ma hè ancu unu di i primi in a regione à circà alternative à i combustibili fossili.

Dapoi u 2005 u Brasile fabrica biocarburanti è incuragisce questa industria à furnisce a grande maggioranza di u mercatu domesticu, in particulare per macchine agricole è veiculi pesanti. Hè u secondu più grande pruduttore di bioetanolu in u mondu cun 26 miliardi di litri è 1,1 miliardi di litri di biodiesel in u 2009.

In u 2010 si stima chì pruducerà 2400 miliardi di litri di biocarburanti.

U Brasile prevede di diventà unu di i più impurtanti pruduttori di biocarburanti in u mondu. Hè per quessa chì assai sò investiti in questa industria, ma aiuta ancu l'agricultori per ch'elli ponu participà à a catena di produzzione cù i so prudutti.

In Brasile, diverse culture sò aduprate per fabricà biodiesel cum'è a soia, a canna da zuccheru, a manioca, a jatrofa è ancu i resti di banane, alghe, frà altri.

U Brasile ùn vole micca mette u sicurezza alimentare Dunque, accunsente cù l'agricultori per ch'elli ùn altereghjanu micca e so pruduzzione ma chì ognunu furnisce un settore.

U statu di u Brasile porta in ballu varie pulitiche di prumuzione per fà cresce a pruduzzione, l'archiviazione è u trasportu di biocarburanti chì sò di più in più prufitti è ponu rimpiazzà i biocarburanti. i carburanti fossili, oltre à creà impieghi in questu settore.

A causa di l'impulsione di u statu, un gran numeru di cumpagnie straniere investenu in biocarburanti in questu paese, attivendu cusì l'ecunumia.

U Brasile serà un attore di primura in u mercatu di i biocarburanti in i prossimi anni per via di tuttu u putenziale è a ricchezza naturale chì pussede in u so territoriu è a capacità di sfruttà vantaghji comparativi è esse competitivi.

Rializà a agricultura durevule è eculogica, Mantene a sicurezza alimentare è pruduce quantità significative di biocarburanti à longu andà sò alcune di e sfide chì u Brasile è u restu di i paesi pruduttori di carburanti alternativi devenu ghjunghje per mantene l'equilibriu ecunomicu, suciale è ambientale.


U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

Un cummentariu, lasciate u vostru

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu. campi, nicissarii sò marcati cù *

*

*

  1. Responsabile di i dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopu di i dati: Cuntrolla SPAM, gestione di cumenti.
  3. Legitimazione: U vostru accunsentu
  4. Cumunicazione di i dati: I dati ùn seranu micca cumunicati à terzi, eccettu per obbligazione legale.
  5. Archiviazione di dati: Base di dati ospitata da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: In ogni mumentu pudete limità, recuperà è cancellà e vostre informazioni.

  1.   Yan dijo

    Durante u so prucessu evoluzionariu, l'omu hà duminatu a natura, l'ha fatta a so fonte di alimentu è d'energia. Più di 20000 XNUMX anni fà hà capitu chì puderia usà legnu è piante secche per cucinà i so alimenti è furnisce si di calore in tempu fretu. Stu prucessu hè statu naturale postu chì ùn hà micca mudificatu significativamente l'equilibriu energeticu, eculogicu è ambientale. Durante u tempu di a rivoluzione industriale hè induve, per l'essere umanu, unu di i prublemi chì puderebbenu purtà à l'estinzione cumencia, postu chì in l'ultimi anni, i danni causati à a natura sò diventati più notevuli, solu ci dà un ochju intornu à noi per sapè chì qualcosa ùn va micca. U sbilanciu causatu ùn hè più principalmente ambientale, ma comporta ancu un aspettu suciale, u sfruttamentu eccessivu di e nostre risorse serà l'apice di a nostra distruzzione, avà l'essere umanu cum'è spezia face una situazione assai difficiule, a fonte d'energia chì avemu cridutu per esse illimitatu avà Ùn hà chè qualchì annu à finisce. E cosiddette energie fossili entranu in un tempu di scarsità, chì causerà, cum'è previstu, una di e crisi economiche più tragiche di i tempi recenti. U mondu sanu, soprattuttu i paesi poveri, affronterà più catastrofi, i prezzi di i prudutti aumenteranu à un livellu inaspettatu è u mondu sperimenterà a carestia a più devastante. U sistema ecunomicu attuale chì guverna a maiò parte di i paesi serà infine u generatore di sta crisa, hè cum'è una casa di carte chì prima o poi caderà. A causa di a mundialisazione chì unisce ogni paese cù u restu di u mondu, tutti seranu colpiti in un modu o in l'altru è alcuni cun più forza ch'è l'altri. Hè cruciale per un paese o una nazione di mette in opera pulitiche energetiche à longu andà chì li liberanu da a dipendenza da e fonti fossili, in particulare da u petroliu. E fonti d'energia non convenzionali ghjucanu un rolu assai impurtante. Ci hè una quantità enorme di energia dispunibule in u nostru pianeta, solu l'energia solare produce 15 volte l'energia chì cunsumemu in un ghjornu. Questa fonte d'energia è parechje altre cume u ventu, u marinu è a biomasa puderebbenu esse a suluzione à sta catastrofa. Ma senza pulitiche chjare, ùn si pò aspettà assai. U Brasile, per esempiu, copre u 50% di u so cunsumu energeticu cù energie rinnovabili, principalmente biocarburanti. U Brasile hà capitu prestu chì un paese pò prosperà aduprendu risorse naturali è rinnovabili in una manera adatta. Hè maravigghiusu chì guasi u 90% di u cunsumu energeticu vene da u petroliu, u 7% da l'energia nucleare è chì solu u 3% hè cupartu in energie non rinnuvevuli, perchè ùn serà micca cusì sorprendente per parechji imprenditori petroliferi, postu chì e fonti di energia Unconventional ùn pruduce micca prufitti enormi, cum'è u petroliu.